LOADING

Type to search

Team Cobram e l’Atletico Stocastico campioni d’Italia

Luigi Liguori 1 Agosto 2016
Share

Il Team Cobram e l’Atletico Stocastico sono i campioni italiani 2016 3×3 dello Streetball Italian Tour: questo l’epilogo della giornata conclusiva delle Finals di Riccione della manifestazione organizzata da FISB e FIP. Lo “scudetto” maschile è andato agli attuali titolari della Nazionale italiana 3×3, ovvero Claudio Negri, Andrea Negri, Gionata Zampolli, Damiano Verri, vincitori per 21-13 contro i Kopt Bergamo.  Gli orobici hanno tenuto testa fino a metà gara (10-10). Poi però, dai 5’ in poi, Verri ha aperto il break che sostenuto dalle triple di Zampolli e Andrea Negri – mvp del torneo – ha permesso di volare fino al 19-11. Il quartetto campione nell’Open maschile ha anche guadagnato il pass per la tappa di Losanna del World Tour.  Tra le donne è stata l’Mvp Rae D’Alie la mattatrice del torneo. Già Azzurra del 5×5 nel 2012, i suoi cambi di ritmo hanno fatto impazzire le avversarie. Neanche le “nazionali” Alessandra Visconti, Federica Tognalini, Alice Quarta e Marcella Filippi sono riuscite a far valere la loro maggior esperienza nello Streetball e si sono dovute arrendere. Al fianco di D’Alie le ottime Martina Capoferri, Federica Milani e Giulia Rulli. Nel corso del weekend si sono tenuti anche i due contest della gara delle schiacciate: nel primo si è imposto Marco “MrJump” Favretto, che quindi indosserà la maglia dell'Italia ai prossimi Mondiali come miglior Dunker. Sabato sera è stato Justin “JustFly” Darlington a infiammare il lungomare di Riccione con una serie di schiacciate incredibili. In giuria, tra gli altri, Alessandro Abbio, Awudu Abass e Gianmarco Tamberi, che di fatto ha seguito tutte le Finals. Di seguito i risultati completi della fase a eliminazione diretta del torneo. OPEN MASCHILE Sedicesimi di finale SIT Porto Rotondo (Giacomo Barraco, Giulio Casale, Gianluca De Fazio, Nelson Rizzitiello)-The Goat Orbassano (Luca Aresu, Milo Bacchini, Mattia Savoldelli, Andrea Tuninetto) 9-6 Basket in Villa Venafro (Valerio Accardo, Nicola Bianchi, Enrico Campidelli, Thomas Calegari)-ABT Mola di Bari (Niccolò Cuomo, Gianmarco Leggio, Francesco Morciano, Elio Preite) 6-12 Cusground Pisa (Tommaso Bianchi, Jacopo Lucarelli, Simone Orsini)-Downtown Aprilia (Gianluca Calzati, Marco D’anolfo, Marco De Angelis, Andrea Pastore) 11-6 Basket’n’fan Trento (Federico Bailoni, Christian Bazzan, Jacopo Tobaldi)-SIT Salerno 1 (Westher Molteni, Maurizio Pavone, Marco Petrucci, Bryant Piantini) 5-20 La Volta Imola (Daniele Casadei, Francesco Pessina, Gianmarco Sangiorgi)-BSB Trieste (Massimiliano Fossati, Daniele Mastrangelo, Massimo Moretti, Mohamed Touré) 13-12 SIT Roma 2 (Michele Magini, Jacopo Roberti, Filippo Taiti, Stefano Trillò)-Robi Telli Cremona (Riccardo Bottioni, Benedetto Persico, Daniele Quartieri, Patrizio Verri) 6-8 Torneo Valdarno (Marco Cherici, Niccolò Cioni, Cosimo Fontani, Simone Marchini)-Kopt Bergamo (Marco Azzola, Ottavio Gerosa, Antonio Lorenzetti, Marco Testa) 8-14 4nci Mestre (Michele Bertani, Nicola Boaro, Paolo Lorenzon, Alessandro Petronio) vs Jimenez Biella (Andrea Antoniotti, Lorenzo Cirla, Djibril Favario, Luca Murta Cardoso) 12-8  Ottavi di finale Il Campetto Team Cobram (Claudio Negri, Andrea Negri, Gionata Zampolli, Damiano Verri) vs Porto Rotondo 22-13 DKB Fiorenzuola (Riccardo Bodini, Davide Speronello, Filippo Cocchi, Luca Pisacane) vs Mola di Bari 18-14 Cantucky Cantù (Massimo Barbisan, Andrea Bosa, Alessandro Longoni) vs Cantù 14-15 SIT Salerno 2 (Gerardo Esposito, Mattia Norcino, Gianpaolo Riccio, Alessio Ronconi) vs Salerno 1 8-9 ADC Varese (Edoardo Gallazzi, Mirko Meregalli, Matteo Motta, Filippo Politi) vs Imola 11-5 3contro3 Melzo (Nicoló Gorla, Matteo Grampa, Jo Jo Kisonga, Leandro Souza De Lima) vs Cremona 9-6 DAT Perugia (Giovanni Agusto, Simone Olivieri, Andrea Tassinari, Luca Tedeschini) vs Bergamo 9-10 Mi Games Genova (Andrea Casettari, Jacopo Marsili, Simone Pascolini) vs Mestre 7-13  Semifinale Team Cobram-Salerno 1 18-15 Varese-Bergamo 12-14 Finalissima Team Cobram-Bergamo 21-13 OPEN FEMMINILE Ottavi di finale Albatros Scafati (Lucia Di Cunzolo, Teresa Di Donato, Dalila Di Donato, Linda Fereoli)-BSB Trieste (Giulia Occhipinti, Alice Richter, Martina Santucci) 4-9 Summer League Senigallia (Veronica Perini, Ada Puliti, Lauma Reke)-SIT Roma (Valeria Giorgi, Michela Marchetti, Giulia Prosperi, Eleonora Sbardella) 12-7 4nci Mestre (Carla Fabris, Irene Mattiuzzo, Erika Striulli, Gaia Zussino)-Torneo Valdarno (Noemi Campagnano, Maria Cristiana Frosali, Claudia Pacini) 15-3 Playonthelake Como (Sofia Avanzi, Benedetta Colombo, Federica Travaglini)-SIT Salerno 1 (Ada De Pasquale, Veronica Dell’Olio, Francesca Rosellini, Francesca Russo) 7-9  Quarti di finale Trieste-Il Campetto Carbonara (Marcella Filippi, Alice Quarta, Federica Tognalini, Alessandra Visconti) 9-12 Senigallia-Torneo Armana Tortona (Paola Contu, Paola Debattista, Stefania Guarneri, Giulia Signorelli) 5-8 Mestre-ADC Varese (Sara Canova, Chiara Consolini, Martina Crippa, Valentina Gatti) 10-11 Salerno 1-SIT Salerno 2 (Martina Capoferri, Rae Lin D’alie, Federica Milani, Giulia Rulli) 12-13 Semifinale Carbonara vs Tortona 12-9 Varese vs Salerno 2 12-14 Finalissima Carbonara-Salerno 2 (Martina Capoferri, Rae Lin D’Alie, Federica Milani, Giulia Rulli) 8-13 Ufficio Stampa FIP/FISB

Fonte: Ufficio Stampa FIP

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1