LOADING

Type to search

AndOne! – E venne il giorno!

Share

Iniziamo questo 2016 con la parte mancante dei nostri ricordi al Quai54 2015. 

Ci eravamo lasciati all'Halles Carpentier, con una qualificazione al tabellone principale per il Team Italy allenato da Coach Matteo Bruni conquistata con sudore sotto il cocente sole parigino. 

Dopo la consegna di materiale (brandizzato e personale per ogni singolo giocatore delle 16 rappresentative del main desk) del venerdì sera, l'indomani ci siamo incontrati e, accompagnati dal nostro referente francese, siamo arrivati tramite metro in Place de la Concorde per giocarci il nostro ottavo di finale al “World Streetball Championship”. Musica a palla, dj set live già dal primo match (si iniziava alle 10, noi saremmo stati i secondi a scendere in campo, contro il team Olandese), fiumi di persone per cercare (spesso in maniera vana) di accedere gratuitamente (yes Sir, who first came, for first seats) agli spalti che, montati ed integrati ad arte nel panorama romantico della piazza parigina, hanno attirato nel qualcosa come 10000 spettatori per le 15 partite che hanno definito il miglior team Streetball al mondo. 

Il match non è stato dei più semplici, per almeno due motivi: noi venivamo da tre partite nelle ultime 16 ore, sotto il sole, contro avversari fisici e con un gioco duro, con rotazione ridotta e con tutto il mondo contro (provate voi ad essere italiani in Francia…). Inoltre il team Olandese, uscito poi ai quarti, era composto da elementi fisici e atleticamente di assoluto livello, che ci ha costretti sin da subito a rincorrere, difendendo il risultato sino allo scadere. 

Tralasciando la sconfitta, il nostro obiettivo lo avevamo assolutamente raggiunto: essere li, poter dire d'esserci stati, d'aver calcato quel parquet nero, di aver ricevuto divise UNICHE e non reperibili in nessuno shopper del mondo, ma soprattutto aver visto ed essersi confrontati con i migliori ballers di tutto il mondo, ed essere stati all'altezza di tutto ciò.

Aver goduto di un Dunk Contest con i migliori dunkers del mondo, lo spettacolo offerto da ballerini, gruppi, cantanti, showman, la cornice di pubblico e la musica, gli eventi a margine, aver conosciuto altri “malati di palla a spicchi” di tutto il mondo, eroi e leggende dello streetball europeo. Tutto questo e molto di più è stato il Quai54 2015, che resterà indelebilmente impresso nelle nostre memorie.

Ovviamente, aspettando la prossima edizione…  

 

Team Italy Q54 2015

Coach: Matteo Bruni

Ass. Coach: Paolo Quaranta.

Players: Matteo Motta, Matteo Grampa, Giulio Mascherpa, Bryant Piantini, Edoardo Gallazzi, Raffaele Camerini, Maurizio Pavone, Nicolò Ravazzani, Matteo Lorenzi.

Fotografo: Domenico Daniele