LOADING

Type to search

Witt Italia-S.Bernardo Alba torna al successo battendo Cecina

Share

La Witt-S.Bernardo è tornata! Dopo una sfida dai mille volti, dalle mille trame e della mille emozioni Alba può festeggiare grazie ad un’abbacinante prima metà di gara abbondante che regala il +24 contro un’attonita Cecina. I toscani, però, si riscuotono grazie all’infortunio di Gallo e risalgono la china fino al -5. Il finale è allora tutto da vivere e i biancorossi con risorse inaspettate possono riprendere la propria corsa.

La partita

In un Pala 958 gremito si respira l’aria delle grandi sfide ed ai langaroli serve più che mai un successo dopo sette sconfitte consecutive. Nella serata debutta in maglia Witt-S.Bernardo Alessandro Guagliardi, schierato subito in quintetto da coach Jacomuzzi insieme a Danna, Dell’Agnello, Dello Iacovo e Rampone.
Coach Montemurro invece si affida a Forti, Gaye, Gigena, Lasagni e Salvadori.
Alla prima azione Guagliardi trova subito il bersaglio dall’arco, poi Dell’Agnello sigla il 5-0 che fa esplodere il pubblico. Con il veteranissimo Gigena (ex Olimpia Milano) i toscani tornano a contatto (7-6), ma Draghici e Dell’Agnello allungano ancora: 14-6. Gigena prova a tenere a galla i suoi, tuttavia Draghici è in grande spolvero e aggiorna sempre di più il massimo vantaggio: alla fine del primo periodo il pubblico di casa applaude a scena aperta un’ottima Witt-S.Bernardo avanti 24-13.

Gallo apre poi la seconda frazione e Guagliardi con un altro acuto scrive 29-15 sul tabellone elettronico. Il capitano Biancani si carica i suoi sulle spalle, ma Gallo e Danna difendono il margine accumulato: 36-22. Poi, Guagliardi si conferma mortifero dalla lunga distanza e fa esplodere il Pala 958 sul 39-22! Cecina non desiste e con l’esperienza di Salvadori e Gigena tenta di riportarsi a contatto, ma cinque punti di fila di Gallo chiudono 44-31 la prima metà di gara.
Quando riprendono le ostilità Guagliardi, Gallo e Dell’Agnello in 90 secondi piazzano un 8-0 che vale il 52-31. Ci pensa Lasagni a sfornare il primo canestro ospiti, ma Danna e sette punti di Gallo fissano un perentorio 63-39 sul tabellone al venticinquesimo minuto. Poi cambia la storia del match. Gallo subisce un violento colpo al naso e abbandona la sfida in un lago di sangue. La Buca del Gatto prova ad approfittarne e alza la pressione, trovando con qualche contropiede dei punti rapidi. Salvadori e Turini iniziano a rosicchiare il vantaggio biancorosso, che si riduce sempre di più fino al +14, quando Dell’Agnello segna il 66-50 che archivia una terza frazione dai due volti.
Cecina risale, Lasagni colpisce due volte dall’arco e gratina i piemontesi che sono sempre più in difficoltà: 66-60. La sfida è riaperta. Dell’Agnello riporta i suoi sul +8, ma ancora con il tiro pesante Salvadori segna il 70-65 che fa tremare il pubblico di casa.

Dell’Agnello segna un libero e a ruota Danna serve un assist a Gioda che lo concretizza e dà ossigeno ai biancorossi: 73-65. Gigena forza e sbaglia, invece Draghici è freddo e dai 6,75 m fa esplodere il Pala 958 sul 76-65! Montemurro ferma tutto e trova subito il -9 a quattro minuti dalla fine. Guagliardi in penetrazione risponde e a seguire Gioda riceve al meglio in post basso per poi battere Gigena attaccando l’altro quarto di campo (80-67). Cecina barcolla e la spallata decisiva la dà ancora Gioda servito da un no-look di Dell’Agnello per l’82-67 su cui arriva il boato liberatorio del pubblico di casa. Forti trova il -12, ma il tempo è agli sgoccioli e di lì a poco Alba vince 87-72 per la grande festa della panchina dei langaroli che impazzisce di gioia, così come il Pala 958. La Witt-S.Bernardo ritorna dopo due lunghi mesi al successo interno e grazie alla contemporanea sconfitta dei lombardi aggancia Varese in graduatoria.
Cecina resta comunque in piena lotta per il playoffs.
Alba allora si ritrova e arriva alla pausa del prossimo weekend, in cui il campionato si fermerà per la Coppa Italia, con il sorriso sulle labbra. Il 10 marzo, poi, si torna sul parquet a Torino per un derby di fuoco con la PMS.


Tabellino
Witt-Acqua S. Bernardo Alba – La Buca del Gatto Basket Cecina 87-72 (24-13, 20-18, 22-19, 21-22)
Witt-Acqua S. Bernardo Alba: Giacomo Dell’agnello 20 (6/12, 0/0), Paolo Gallo 19 (4/8, 3/3), Radu Draghici 15 (1/2, 3/3), Alessandro Guagliardi 14 (1/5, 4/4), Andrea Danna 11 (5/11, 0/6), Stefano Gioda 6 (3/3, 0/1), Lorenzo Dello iacovo 2 (0/2, 0/0), Andrea Rampone 0 (0/1, 0/0), Filippo Colli 0 (0/0, 0/1), Saliou Ndour 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 36 7 + 29 (Paolo Gallo 10) – Assist: 17 (Andrea Danna 7)
La Buca del Gatto Basket Cecina: Leonardo Salvadori 24 (7/9, 2/6), Simone Lasagni 12 (3/6, 2/3), Giuliano Biancani 11 (3/5, 1/5), Francesco Forti 10 (3/4, 0/3), Mario alberto Gigena 9 (3/7, 1/2), Sam Gaye serigne 2 (1/3, 0/2), Lorenzo Turini 2 (1/3, 0/0), Andrea Spera 2 (1/6, 0/0), Andrea Barontini 0 (0/0, 0/1), Anoir Filahi 0 (0/0, 0/0), Elias Donati 0 (0/0, 0/0), Giacomo Guerrieri 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 15 – Rimbalzi: 23 5 + 18 (Francesco Forti 6) – Assist: 11 (Francesco Forti 4)

Fonte: Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba

Tags: