LOADING

Type to search

Verona: arriva Yande Fall

Luigi Liguori 28 Luglio 2016
Share

La Scaligera Basket Verona annuncia l’arrivo di Yande Fall, ventiseienne ala forte italo-senegalese di 200 cm per 100 kg che ha terminato la stagione a Latina dove si è trasferito per le ultime tre partite della stagione dopo le 26 giocate con il Napoli Basket. Fall a Latina, nel girone Ovest di Serie A2, ha giocato di media 14 minuti segnando 6.3 punti, il 73% al tiro da due e 4.7 rimbalzi. A Napoli, in Serie B, Fall è stato in campo di media 16 minuti con 5.3 punti, il 53% al tiro da due e 5.6 rimbalzi. Senegalese nativo di Casamanca, 26 anni compiuti il 26 maggio, Fall inizia la sua carriera italiana a 15 anni nel Crotone Basket con cui, nella stagione 2006-2007, vince subito il campionato di Serie C2. Nella stagione 2007/08 gioca al Pianopoli Basket di Catanzaro prima di firmare con Veroli dove viene aggregato al roster della prima squadra e dove, nel 2010, raggiunge la finale playoff di LegaDue persa in quattro partite con la Dinamo Sassari e vince la Coppa Italia. L’anno dopo Fall è a Ostuni, in Serie A Dilettanti, prima di quattro campionati a Catanzaro. «Fall – evidenzia Daniele Della Fiori, direttore sportivo della Scaligera Basket – ha ben impressionato l’anno scorso, nonostante il salto di categoria s’è dimostrato all’altezza della A2. Ci ha colpito l’entusiasmo mostrato a seguito della nostra proposta. È un ragazzo umile e volenteroso. Andrà a potenziare il reparto dei lunghi, garantendoci forza fisica e determinazione».

Fonte: Scaligera Basket

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1