LOADING

Type to search

Treviso passa a Recanati e agguanta il secondo posto

Share

US BASKET RECANATI – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 74–88

RECANATI: Forte 0 (0/1 da 3), Pierini 15 (1/4, 4/10), Lauwers 6 (0/1, 1/4), Traini 11 (2/7, 2/3), Procacci 2 (1/1, 0/2), Bonessio, Maspero 0 (0/1, 0/1), Lawson 26 (9/16, 2/3), Sollazzo 14 (5/8, 0/3). NE.: Nwokoye, Amorese. All.: Sacco
DE’ LONGHI: Abbott 18 (0/1, 6/9), Moretti 2 (1/3, 0/2), Malbasa 3 (0/1, 1/1), Fantinelli 24 (6/12, 3/4), Powell 13 (5/8, 1/1), Rinaldi 12 (4/8, 1/1), Negri 4 (2/5, 0/2), Ancellotti 12 (6/6, 0/1). NE: De Zardo, Fabi, Busetto. All.: Pillastrini
ARBITRI: Terranova, Pazzaglia, Catani.
NOTE: pq 16-19, sq 33-45, tq 49-61. Tiri liberi: Recanati 11/16, De’ Longhi 4/8. Rimbalzi: Recanati 12+20 (Lawson 6+9), De’ Longhi 12+28 (Ancellotti 1+8). Assist: Recanati 18 (Sollazzo 8), De’ Longhi 26 (Fantinelli, Negri 7). Usc. 5 falli: nessuno.

RECANATI – Una convincente vittoria dopo la pausa per l’All Star Game era quello che ci voleva alla De’ Longhi TVB, che sbanca il PalaCingolani di Recanati con una prova autoritaria e un attacco che, nonostante il forfait annunciato di capitan Fabi, compone versi poetici, come testimonia il 57% di squadra al tiro da tre. Abbott (6/9) e Fantinelli (3/4) sono gli “apriscatole” di coach Pillastrini quando la difesa marchigiana si chiude spesso e volentieri in area, ma colpiscono anche Rinaldi, Malbasa e Powell e per la squadra di casa si fa dura arginare le bocche da fuoco trevigiane (5 in doppia cifra), ispirate da un Matteo Fantinelli in versione MVP (24 punti, 9/16 dal campo, 8 rimbalzi, 7 assist, mostruosa partita da ex).Due punti importanti anche per la classifica, con la contemporanea sconfitta di Imola al Paladozza che consente a Treviso di riagganciare l’Andrea Costa in graduatoria alle spalle della capolista Brecsia.

CRONACA: In quintetto come ala piccola, c’e’ Dorde Malbasa, in marcatura sul temuto Sollazzo. Recanati ribatte in avvio colpo su colpo con grande spirito, condotta dal nuovo coach Sacco in panchina. La De’ Longhi gioca con pazienza e coach Pillastrini varia più volte assetto: è con in quintetto leggero, Malbasa e Rinaldi sotto, che giunge sorpasso ed allungo alla prima sirena: Dorde e Tommy colpiscono da tre nel finale di quarto e Treviso va alla prima pausa sul +3 (16-19).
Ed è sempre dall’arco che TVB costrusisce i suoi break: si iscirve alla festa anche il rigenerato Ty Abbott e con lui colpisce da lontano anche Marshawn Powell: prima fuga trevigiana (19-28 al 12’) che obbliga coach Sacco al timeout. Treviso prova a scappare, ma Abbott si fa irretire da Lauwers e commette il terzo fallo sull’esperto belga in fase di tiro da tre: i leopardiani ne approfittano e piazzano un 9-4 (33-37 al 17’). Tuttavia il carattere della De’ Longhi non si scopre adesso, c’e’ un buon Ancellotti a presidiare l’area (6/6 al tiro da due e 8 rimbalzi),ma soprattutto Matteo Fantinelli è l’uomo-ovunque e con la sua energia ispira un nuovo break di 8-0, aperto da Powell e chiuso proprio dal play romagnolo sulla sirena di metà gar: 33-45 al riposo lungo, per la gioia dei tifosi trevigiani giunti anche qui a Recanati.

La De’ Longhi sembra poter controllare al rientro, ma nel volgere di un minuto Powell spende terzo e quarto fallo personale privando la squadra di un punto di riferimento in attacco (11 punti nel primo tempo). Ma stasera c’e’ Matteo Fantinelli, ed è lui a prendersi la scena ele responsabilità maggiori: il play faentino segna (7 punti nel parziale), coinvolge i compagni, difende egregiamente e lancia l’allungo concretizzato dalla quarta bomba di Abbott (43-59). Sembra fatta, ma Recanati non ci sta e con un ulteriore sforzo Sollazzo e compagni tornano a limare lo svantaggio fino al -12 del 30′.

Ma TVB oggi non vuole fare sconti, allunga subito a +17 (da segnalare anche i 7 assist di Negri), con Fantinelli e Abbott in costante bombardamento dalla lunga distanza. Coach Sacco chiede a Recanati un sussulto, Pierini e Lawson (26 punti) ci provano ancora e la squadra di casa trova un break di 10-2 (62-71) che illude i tifosi di casa. A tranquillizzare l i numerosi e sempre caldi tifosi trevigiani aci pensa ancora il “solito” Fantinelli. La sua terza tripla e i suoi asssist agli ottimi Rinaldi ed Ancellotti (12 punti a testa per i due lunghi italiani di Treviso) permettono a TVb di continuare con le sue alte percentuali e di concludere in vantaggio una bella partita, che rilancia ancora le ambizioni biancocelesti.

Sabato prossimo, 23 gennaio, alle 20.30 al Palaverde arriva la Bawer Matera.

Fonte: Ufficio Stampa Universo Basket Treviso