LOADING

Type to search

Treviso: firmato Andrea Saccaggi

Luigi Liguori 23 Giugno 2016
Share


Il primo nuovo tassello della De’ Longhi TVB per la stagione 2016/17 è un giocatore già conosciuto a Treviso, Andrea Saccaggi, nato il 19 marzo 1989 a Massa, guardia che può anche giostrare da play, 190 cm, tiratore e giocatore dalle ottime attitudini difensive e grande agonista. Il fratello minore Lorenzo quest’anno ha giocato con Verona.

Cresciuto nella fucina del settore giovanile della Don Bosco Livorno, ha esordito in massima serie con la Pallacanestro Treviso da giovanissimo nel 2007/08. Ha successivamente militato nel Basket Livorno nella rotazione della Serie A, poi un ritorno a Treviso sempre con la Benetton Basket con qualche fugace apparizione sia in campionato che in Eurocup, e dal 2010 per quattro stagioni ha giocato nella cadetteria con la Fulgor Omegna. Dopo l’ultima stagione 2013/14 con Omegna in A2 Silver, chiusa a 8.6 punti di media, nel 2014 si trasferisce nella Fortitudo Moncada Agrigento dove arriverà (dopo aver superato nel primo turno proprio Treviso) a giocare un fantastico play off assieme alla formazione siciliana che si fermerà solo in finale con Torino: per Saccaggi 9.2 punti di media in regular season, saliti a quasi 11 nella cavalcata fino alla finale. Verrà riconfermato nel roster del 2015/16 della squadra siciliana, una stagione che l’ha consacrato con cifre da leader alla Moncada Agrigento (eliminata al secondo turno di play off da Bologna): 14.5 punti a gara in 29 minuti di utilizzo medio, 2.2 assist e 2.4 rimbalzi a gara, e percentuali di tutto rispetto con il 56% da due e il 38% da tre, uniti all’88% dalla lunetta.

Ha militato in tutte le nazionali giovanili, ed ha disputato i rispettivi campionati continentali di categoria. In particolare, nel 2009 ha preso parte agli Europei Under 20 disputati a Rodi in Grecia; con la maglia della nazionale under 20 ha chiuso al quarto posto, scendendo in campo in tutti i 9 incontri disputati dalla squadra.

Fonte: Ufficio Stampa TVB

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1