LOADING

Type to search

Roseto Sharks: arriva Riccardo Casagrande

Luigi Liguori 31 Luglio 2016
Share

Il Roseto Sharks è lieto di annunciare la firma di Riccardo Casagrande, ala piccola classe 1988 proveniente dalla Virtus Roma.

Giocatore di 196 centimetri per 90 chili, è cresciuto nel vivaio di Pesaro per poi girovagare per la penisola: Senigallia, Imola, Jesolo, Casalpusterlengo e Lucca, prima di esplodere nel 2013/2014 al Pisarum 2000 (16.2 punti, 6.8 rimbalzi e 1.9 assist) e terminare la stagione a Legnano in DNB. Nell'annata successiva torna a Senigallia in serie B dove chiude complessivamente con 13.7 punti e 7.3 rimbalzi, mentre la scorsa stagione ha giocato in A2 ovest alla Virtus Roma, partendo da titolare e tirando col 65% da 2 e il 30% da 3. Su questo ragazzo coach Di Paolantonio si è espresso così: “Aggiungiamo un altro pezzo al nostro roster, inserendo un giocatore che ha grandi motivazioni e che sicuramente potrà essere utile alla causa grazie al suo agonismo, alla sua poliedricità offensiva ed al suo impegno difensivo.” Queste sono invece le prime parole da giocatore degli Sharks di Casagrande: “Sono felice di aver scelto Roseto, che mi da l opportunità di riscattarmi dopo un annata di alti e bassi. Giocherò le mie carte al massimo, sono molto motivato ad iniziare questa nuova esperienza.” A Riccardo va un grande benvenuto nel Lido delle Rose!

Fonte: Ufficio Stampa Roseto Sharks 

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1