LOADING

Type to search

Ravenna è maestosa e Treviso va K.O. 81-66

Share

OraSì Ravenna – De’ Longhi Treviso 81-66
(14-15, 39-35, 55-49)

Ravenna: Smith 16, Deloach 17, Malaventura 7, Casini 4, Cicognani 2, Rivali 7, Raschi 6, Manetti, Masciadri 22, Smorto, Seck, Salari ne. All.Martino
Treviso: Abbott 7, Moretti 2, De Zardo ne, Malbasa 1, Fabi 6, Busetto, Fantinelli 2, Powell 22, Rinaldi 9, Negri 10, Ancellotti 7. All. Pillastrini
Arbitri: Masi di Livorno, D’Amato di Roma, Solfanelli di Livorno.
Note: T2: Ra 17/29, Tv 19/40; T3: Ra 11/25, Tv 5/17; Tl: Ra 14/18, Tv 13/20. 

Il 2016 dei canestri si apre nel modo migliore per OraSì Ravenna, che supera la De’ Longhi Treviso seconda in classifica al termine di una partita intensa ed emozionante, che ha divertito ed entusiasmato gli oltre duemila spettatori del Pala de Andrè, al record di presenze per la pallacanestro. 
Di fronte ad una cornice degna della categoria superiore, con una nutrita presenza ospite, capitan Rivali e compagni hanno giocato la migliore partita della stagione, segnale evidente che il rodaggio di un gruppo e di una squadra rinnovati per il 75%, è prossimo al compimento. Contro una delle favorite alla promozione, l’OraSì ha condotto nel punteggio dall’inizio alla fine, allungando progressivamente nei due quarti centrali (sugli scudi Masciadri, top scorer a quota 22 punti con un superbo 6/6 da 3 punti), per poi volare in fuga nell’ultimo periodo, trascinata da sette punti di Malaventura e dai dieci di Deloach.  
Lodi meritate anche per Smith, sostanzioso sotto i tabelloni con 16 punti, 9 rimbalzi e 3 stoppate, ma è tutta l’orchestra di coach Martino a meritare l’applauso del Pala de Andrè. 

La cronaca: meglio Ravenna in avvio, trascinata dai canestri di Masciadri; Abbott riporta sotto la De’ Longhi nei minuti centrali, permettendo ai suoi di chiudere avanti 14-15 al 10’. L’equilibrio regna sovrano fino al 14’, quando una tripla di Rivali ed un break di Smith permettono ai giallorossi di toccare il 27-20 e poi il 34-25, parzialmente ripreso da Treviso per il 39-35 dell’intervallo lungo. 
OraSì accelera nel terzo quarto, ma Powell risponde sempre presente, permettendo ai suoi di restare a contatto. Due falli tecnici fischiati a Ravenna – prima a Deloach e poi alla panchina – non vengono sfruttati a dovere dalla De’ Longhi (2/6 dalla lunetta), che chiude sotto di 6 lunghezze il terzo quarto (55-49) e presta il fianco all’affondo giallorosso. 
L’assalto vincente passa dalle mani di Malaventura, che sigla sette punti consecutivi dopo cinque errori al tiro per il 62-53 del 34’. La partita s’innervosisce ed a farne le spese è Abbott, che spende un fallo su Deloach e poi si fa sanzionare un fallo tecnico: lo stesso Deloach trasforma i tre tiri liberi e segna da tre punti sul possesso seguente, lanciando l’OraSì sul 73-59 che a 3’ dalla fine apre la festa giallorossa, che coinvolge anche il giovane lungo Seck, alla prima passerella casalinga dopo avere debuttato lo scorso anno proprio a Treviso.

Fonte: Ufficio Stampa Ravenna Basket