LOADING

Type to search

Pillastrini è cauto: “Chieti in casa gioca molto bene. Dobbiamo tenere il pallino del gioco in mano”

Share

Stefano Pillastrini (coach) – “Siamo un po' in apprensione per le condizioni di Negri e Moretti, sapremo solo domenica se potranno essere della partita, per il resto invece mi conforta aver recuperato bene sia Fabi che Corbett rispetto alle ultime gare. A Chieti ci aspetta una bella sfida, loro nel loro palazzetto giocano bene, hanno un quintetto molto forte con talenti come Monaldi, Sergio e Allegretti che sono dei top per la categoria e due americani di tutto rispetto. Al PalaTricalle hanno ottenuto bei risultati battendo squadre quotate come Ferrara e Trieste e l'unica che hanno perso con Brescia è stata combattutissima. Vengono da due sconfitte in fila fuori casa, quindi avranno una grande carica emotiva e faranno certamente una grande partita di fronte al loro pubblico, solitamente molto caldo. Mi aspetto che dopo le ultime gare anche i giocatori della panchina di Chieti siano stimolati a giocare meglio e a dare il loro contributo, quindi il nostro compito è quello di tenere il pallino del gioco in mano e non lasciare che si esaltino, fuori casa non possiamo permetterci di subire break importanti come successo domenica scorsa nel primo tempo con  Trieste. Quindi ci vuole continuità per tutti i 40 minuti,  facendo valere la nostra qualità in attacco e attenzione ai duelli individuali in difesa”.

Andrea Ancellotti (giocatore, ex di turno) – “Domenica mi farà piacere tornare a Chieti dove lo scorso anno ho passato una bella stagione, saluterò tanta gente e un po' di emozione ovviamente ci sarà. Ma quando inizia la partita io spengo tutto intorno a me e penso solo al gioco, sono certo sarà così anche domenica. Dopo esserci ripresi con Trieste è tempo di tornare a vincere anche in trasferta e andiamo a Chieti per dare il massimo e portare a casa il risultato”.

Fonte: Ufficio Stampa LNP