LOADING

Type to search

L’Angelico si rialza contro Agrigento: la Fortitudo si ferma a sei successi consecutivi

Share

Ancora una serata di grandi emozioni, ancora una partita punto a punto dall’inizio alla fine.
La serie di vittorie della Fortitudo Moncada Agrigento finisce dopo sei successi consecutivi: i biancazzurri cedono 81-84 contro un’Angelico Biella trascinata da Mike Hall e Jazzmarr Ferguson, due americani che hanno dimostrato perché in passato sono stati giocatori importanti anche in Serie A (nel caso di Hall anche in Eurolega, con Milano).
Una partita ancora una volta molto tirata, in equilibrio fino all’ultimo possesso: bravissimi i biellesi a gestire meglio i palloni decisivi e a non sbagliare mai dalla lunetta, vanificando così gli sforzi dei biancazzurri per cercare di mettere le mani sul risultato.
Agrigento ha fatto a meno, come annunciato, di Scott Eatherton, ma Federico Vai ha sfoderato la sua miglior prestazione in A2 (mai aveva toccato la doppia cifra) proprio nel momento di maggior bisogno, a ulteriore testimonianza di come questo gruppo sappia trovare risorse importanti proprio nelle emergenze.
Stavolta, però, non è bastato. Biella, rinfrancata dall’ottima prestazione di domenica scorsa con Siena, ha fatto leva sulla classe dei suoi americani e sulla qualità di un gruppo italiano che ha saputo seguirli (Pierich e De Vico hanno messo punti molto preziosi), e soprattutto gli ospiti sono stati molto bravi a capitalizzare sugli errori agrigentini (20 punti da palle perse, +7 sulla Fortitudo) e sulle seconde opportunità (10, +2 sui biancazzurri).
Nel finale, proprio Vai stava per far girare la partita dalla parte della squadra di casa: 4 punti consecutivi, servito da Albano Chiarastella su due ottimi tagli, per il 76-76, poco dopo arriva anche l’occasione del sorpasso ma la tripla di Piazza non va. Hall, con la sua classe, illumina il PalaMoncada con un tiro in allontanamento sulla riga di fondo che è l’emblema della sua partita, e da tranquillità agli ospiti per gestire il finale.
L’Angelico, dunque, controlla bene l’ultimo minuto e lascia Lungomare Pirandello con una vittoria meritata. Domenica ci sarà l’All Star Game con il nostro Rino De Laurentiis (a Livorno), e ci sarà qualche giorno in più (benvenuto) per pensare alla prossima, difficilissima, trasferta ad Agropoli.

Fortitudo Moncada Agrigento – Angelico Biella 81-84 (22-22; 43-39; 59-62)
Fortitudo Moncada Agrigento: Cuffaro ne, Martin 21 (10/15, 0/3, 1/3 tl), Vai 15 (2/2, 3/4, 2/2 tl), Evangelisti 7 (1/2, 1/2, 2/2 tl), Chiarastella 7 (2/6, 0/2, 3/4 tl), De Laurentiis 7 (2/3, 1/3), Saccaggi 18 (1/1, 4/8, 4/4 tl), Morciano ne, Visentin ne, Piazza 6 (0/3, 1/2 t, 3/4 tl). All. Franco Ciani
Angelico Biella: Hall 20 (6/12, 2/2, 2/2 tl), Ferguson 24 (5/16, 4/9, 2/2 tl), Banti 6 (2/2), La Torre 5 (1/1, 1/1), Infante 2 (1/2), Grande, Venuto (0/2 da tre), Pollone ne, De Vico 12 (2/3, 2/2, 2/2 tl), Pierich 15 (2/2, 3/9, 2/2 tl). All. Michele Carrea

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Biella