LOADING

Type to search

La Virtus Roma vince contro Casale Monferrato nel ricordo di Ancilotto

Share

Roma vince ancora e lo fa nel giorno del compleanno di Davide Ancilotto, ricordandolo con un video che fa scattare l'applauso del Palatiziano pochi minuti prima della palla a due. Un campione che se n'è andato troppo presto, ma che nessuno ha mai dimenticato.

LA CRONACA –

Punteggio basso nei primi cinque minuti del primo quarto, con Callahan che risponde a Natali e Martinoni. L'equilibrio tra le due squadre regna sovrano, con gli ospiti sempre avanti fino al primo vantaggio Virtus firmato da Callahan (9-8). Nella seconda parte del quarto Olasewere, Voskuil e Bonfiglio siglano l'allungo dei romani (17-10), con Caja che a due minuti dalla fine fa esordire il neo acquisto Flamini. I primi dieci minuti si chiudono con la tripla del 22-12 ad opera del solito Callahan. Ottime le percentuali di Voskuil e compagni che tirano dall'arco con il 66,7%.

Casagrande apre il secondo periodo di gioco segnando i suoi primi due punti, Blizzard e Saunders tentano di accorciare ma Bonfiglio mette a segno la sua seconda tripla e riporta Roma sul +10 (27-17). Casale non segna più e Roma continua a trovare il canestro con Olasewere che prima segna il 31-19 e nell'azione successiva fa esplodere il Palatiziano con una stoppata. Si va al riposo lungo con il canestro di Voskuil del +13 (36-23).

Il terzo quarto ha un protagonista assoluto: Jamal Olasewere. Il lungo mette a segno 9 punti con il 67% da due, e l'83% dalla linea del tiro libero contribuendo, con Casagrande e Voskuil a portare Roma fino al +23. Bray e Saunders trovano la via del canestro sul finale ma il tabellone dice +17 Roma (56-39).

L'ultimo quarto mette i brividi a tutti i presenti con gli uomini di coach Ramondini che si rendono protagonisti di una rimonta che per fortuna dei padroni di casa non va a buon fine: Roma segna solo 4 punti negli ultimi dieci minuti mentre Saunders e Blizzard portano Casale fino ad un pericolosissimo -7 a tre minuti dalla fine. Il canestro della tranquillità per gli uomini di Caja arriva da Olasewere, con la partita che si chiude 60-53.

Per quanto riguarda i singoli, oltre al già citato Olasewere, autore di una prestazione di grande sostanza (30 di valutazione finale) ottimo il contributo dato da Callahan e Voskuil, con Bonfiglio chirurgico dall'arco nel primo tempo.
Assolutamente da rivedere l'ultimo quarto in cui Roma ha rischiato di farsi riprendere dagli avversari, con Saunders e compagni che sono arrivati ad un passo dal completare una rimonta che sarebbe stata clamorosa. 

Dopo l'avvio di stagione drammatico, la classifica ora vede la squadra capitolina a quota 14, insieme a Siena, Ferentino e Rieti. Il prossimo impegno vedrà Maresca e compagni scendere in campo il 6 gennaio a Tortona.

Questo il commento di coach Caja in conferenza stampa: «Avevo chiesto uno sforzo particolare alla mia squadra, alla quale avevo provato a spiegare cosa rappresenta il ricordo di Ancilotto per questa società. Devo dire che oggi siamo stati encomiabili, perché dopo una settimana complicata in cui Maresca non si era mai allenato, Meini era in ripresa e Flamini è stato inserito all’ultimo per un infortunio di Zambon e siamo arrivati sfiniti al traguardo.
Abbiamo fatto una prova di grande volontà in difesa, le gambe in attacco non erano al meglio però la grande voglia ha fatto la differenza, riuscire a vincere una partita in cui nell’ultimo quarto abbiamo realizzato solo 4 punti ci riempie d’orgoglio e dimostra il carattere di questa squadra»
.

Acea Virtus Roma-Novipiù Casale Monferrato 60-53 (22-12, 36-23, 56-40)
Acea Virtus Roma: Olasewere 17, Meini, Maresca, Leonzio ne, Callahan 19, Flamini, Benetti, Voskuil 12, Casagrande 6, Bonfiglio 6. All. Caja
Novipiù Casale Monferrato: Saunders 10, De Nicolao, Bray 9, Tomassini, Natali 8, Blizzard 12, Denegri, Martinoni 4, Vangelov, Ruiu ne, Fall 10, Valentini ne. All. Ramondino