LOADING

Type to search

Imola, c’è l’accordo biennale con Alex Ranuzzi

Luigi Liguori 29 Giugno 2016
Share

L’Andrea Costa Imola Basket è lieta di comunicare il raggiunto accordo con Alex Ranuzzi. Il giocatore, ala classe ‘86 cresciuto nel vivaio della Virtus Bologna, sarà un giocatore biancorosso per le prossime due stagioni sportive, 2016/2017 e 2017/2018.

In arrivo dalla Mens Sana Siena, avversaria di Imola proprio negli ultimi playoff, ha passato a Siena le ultime due stagioni, guidando la storica compagine senese nella risalita dalla serie B nella stagione 2014/2015 e poi in una positiva A2 dove ha totalizzato 9.5 punti di media in 28 minuti di utilizzo.

Prima dell’esperienza senese ha conquistato la promozione in Lega Gold con la Pallacanestro Mantovana, disputando l’ennesima stagione da protagonista con 10.2 punti, 4.2 rimbalzi a uscita.

Nelle sue esperienze precedenti figurano Castelletto Ticino, Fortitudo Bologna, Forlì e Ozzano.

Ranuzzi andrà a implementare il reparto delle ali a disposizione di coach Ticchi, con il suo gioco di grande energia, sia sul fronte offensivo che difensivo.

La presentazione si terrà al Bar Renzo, in via Romeo Galli a Imola, domani Giovedì 30 Giugno 2016 alle ore 11.

Fonte: Ufficio Stampa Andrea Costa Imola

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1