LOADING

Type to search

Il bilancio del presidente de Mita sull’Adidas NGT – Città di Roma 2015

Share

ROMA – Primo impegno ufficiale del 2016 per la Stella Azzurra Roma. L'occasione viene data dalla ripresa del campionato di Serie B contro il fanalino di coda Al Discount Dynamic Venafro, partita in programmadomenica 3 gennaio alle ore 18 sul parquet amico dell'Arena Altero Felici per la quindicesima e ultima giornata d'andata del girone C della terza serie nazionale. Per gli stellini di Germano D'Arcangeli è il ritorno alle fatiche del campionato dopo le palpitanti emozioni a tinte internazionali dell'Adidas Next Generation Tournament – Città di Roma 2015, il torneo dell'Eurolega U18 maschile organizzato e giocato in casa e chiuso al secondo posto dopo la sconfitta nella finalissima per 71-73 per mano dei serbi del Mega Leks Belgrado. Contro i molisani del coach Arturo Mascio i padroni di casa capitolini andranno a caccia del terzo successo consecutivo in Serie B dopo i vincenti blitz in trasferta di fine 2015 a Fondi ed Isernia, che hanno permesso a Todor Radonjic e compagni di chiudere la prima parte del torneo all'undicesimo posto solitario in classifica a quota 10 punti, 8 in più rispetto a Venafro, che chiude da sola la graduatoria in sedicesima piazza e sarebbe oggi condannata alla retrocessione diretta.

IL CITTA' DI ROMA Negli occhi e nella mente di casa Stella Azzurra restano ancora le sensazioni e i ricordi vissuti nell'unica tappa italiana dell'Adidas NGT, che ancora una volta ha visto grande protagonista il club di Via Flaminia. Dopo il trionfo nell'edizione 2014 quest'anno è mancato di scalare soltanto l'ultimo gradino per la qualificazione alla Final Eight della manifestazione. Non per questo non si può non archiviare con soddisfazione il nuovo risultato prestigioso raggiunto, come spiega il presidente stellino Fabio de Mita (nella foto, mentre premia l'MVP e Best Scorer del Città di Roma 2015, Aleksandar Aranitovic): “Quando si perde non è mai piacevole dal punto di vista emotivo, le sconfitte sono sconfitte. Però io vedo il bicchiere mezzo pieno, colmo no ma mezzo pieno sì: abbiamo mancato l'accesso alla Fina Eight di Berlino per colpa di una squadra come il Mega Leks costruita per vincere la Final Eight e che alla fine ci è stata superiore di appena 2 punti nella finalissima. Non dimentichiamo che questa non è una competizione come tutte le altre, qui si affrontano le 32 migliori squadre U18 d'Europa e va anche ricordato che per accedere alla finalissima abbiamo battuto avversarie come CSKA Mosca, Virtus Bologna e Anadolu Efes Istanbul. Per cui, considerando pure che non si può sempre vincere, il risultato è positivo”.

MACCHINA ORGANIZZATIVA Non appaia autoreferenziale definire un successo l'organizzazione del torneo: “Bastano poche parole per far capire a tutti l'impegno che abbiamo profuso: l'Adidas NGT è un torneo dell'Eurolega. Questo significa che in termini organizzativi ci viene chiesto molto, l'organizzazione parte 4 mesi prima per culminare alla fine del mese di dicembre, nulla può essere lasciato al caso, dai trasporti delle squadre da quando arrivano a quando ripartono, dalla gestione logistica di alberghi e all'interno dell'impianto di gioco, alla gestione delle gare fino alla comunicazione. Sono circa 45 le persone della nostra Società che direttamente sono state impegnate in questo evento e non è certo un numero da poco. Pertanto, dal mio punto di vista è stato un successo organizzativo importante, frutto del lavoro di tutti, senza gerarchie, nello spirito della Stella, dove tutti fanno tutti”.

RISPOSTA PUBBLICO “Purtroppo il blocco parziale del traffico a Roma, con la circolazione a targhe alterne, non ci ha aiutato – continua nel suo bilancio il presidente de Mita –. E' vero che l'Arena Felici era comunque piena coi seggiolini tutti occupati, che tra il pubblico erano presenti tanti coach importanti, Pianigiani e Banchi solo per citarne due, e tanti qualificati addetti ai lavori, ma nelle precedenti occasioni c'era stata più gente, quasi fino al collasso. Chi non è venuto si è perso un gran bel vedere, come qualità delle squadre, per un clinic internazionale di alto livello come quasi mai avviene in Italia, con 3 relatori di elevato profilo, e poi c'è stato quello show della presentazione delle squadre della finalissima che è stato molto suggestiva. Alla Stella si fa il basket di qualità, non solo durante il torneo dell'Eurolega ma in tutta la stagione, per cui non essere presenti da noi è sempre un peccato”.

VENAFRO Inutile negare che ci sia un salto vistoso dalla prestigiosa vetrina dell'Eurolega U18 al meno scintillante impegno che il calendario di Serie B propone alla Stella in questa ripresa di campionato. L'Al Discount Dynamic – che all'Arena Felici farà esordire il neoacquisto Dario Guadagnola, 27enne ala forte presa dalla Serie C regionale di Sarno al posto del partente Mohamed Loughlimi – ha vinto soltanto una volta nelle 14 partite stagionali, lo scorso 18 ottobre nel derby casalingo contro Isernia per 77-76, mentre nelle sconfitte il passivo medio è stato di oltre 30 punti. Sembra chiaro come, per questa sfida, il pericolo numero uno della giovanissima squadra stellina sia la deconcentrazione: “Le condizioni per distrarsi ci sono in effetti tutte, non lo nego: aver giocato un torneo internazionale, le festività natalizie, la classifica non felice dei nostri avversari… Ma allo stesso tempo sono confidente della professionalità dei nostri ragazzi, della loro consapevolezza dell'importanza della tappa di domani nel viaggio complessivo della stagione, perché per noi è senza dubbio uno scontro diretto per la salvezza. D'altro canto dietro questi ragazzi c'è uno staff tecnico che fa sì che restino sempre presenti e concentrati”.

MEDIA La partita contro Venafro potrà essere seguita anche attraverso gli aggiornamenti continui sul nostro account Twitter ufficiale @StellaAzzurraRo.

Fonte: Ufficio Stampa Stella Azzurra Roma