LOADING

Type to search

Francesco Infante a Forlì: “Per me è una super opportunità”

Luigi Liguori 29 Giugno 2016
Share

Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015 comunica di aver messo sotto contratto per l’entrante stagione di Serie A2 2016/17 l’atleta Francesco Infante. Nativo di Foggia, classe 1992, 203 centimetri, Infante può ricoprire in campo sia il ruolo di “4” che di “5”. Infante si è formato nel settore giovanile di Corato, dove ha mosso i primi passi da senior.

Nel 2012/13 era nel roster della Biancoblu Bologna di coach Salieri con utilizzo pressochè nullo da “giovane aggregato”; nel 2013/14 ha invece giocato nella Liomatic Bari (A2 Silver). Nelle ultime due stagioni (rispettivamente di A2 Silver e Serie B) Infante ha militato nella Bakery Piacenza. Nella stagione scorsa ha viaggiato tra regular season e playoff con cifre (in leggero aumento in post-season) intorno ai 13 punti e 6 rimbalzi di media in 25′ di utilizzo a partita.

“Forlì? Un’opportunità che reputo semplicemente super”: è il primo commento, ‘fresco di firma’, del nuovo lungo della Pallacanestro 2.015. “Mi hanno chiamato il giovedì sera – aggiunge –  ci ho pensato una notte e venerdì mattina avevo già dato il mio totale ok a procedere“. Curiosità: nella ‘celebre’ notte dei due tabelloni infranti al PalAnuguissola di Piacenza (il 10 ottobre scorso), fu proprio una schiacciata di Infante a generare la rottura del primo dei due cristalli che avrebbero sancito il dibattutissimo 0-20 a tavolino a favore dell’Unieuro. Alla Bakery Infante aveva ancora un anno di contratto, ma con facoltà (esercitata) di “uscirne” entro il 30 giugno.

Contratto “1+1″ simile a quello firmato con l’Unieuro, anche se in questo caso l’escape è a favore di Pallacanestro 2.015.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Forlì

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1