LOADING

Type to search

Brescia crea e distrugge ma vince lo stesso: Mantova K.O.

Share

Brescia, 6 dicembre 2015.

 

Nell’anticipo delle ore 16 di Serie A2 Est tra Basket Brescia Leonessa e Pallacanestro Mantovana non sono certo mancate le emozioni.
Alla fine, a spuntarla, in questo scontro di vertice, è stata la Leonessa Brescia, dominatrice per lunghi tratti della partita ma che ha messo a repentaglio la vittoria subendo un parziale proprio nei minuti decisivi del match, laddove i giocatori di Diana sono parsi davvero stanchissimi.
Mantova si conferma, in ogni caso, una squadra temibile, ben organizzata ma che soffre di lunghi momenti di black-out offensivi, principali fattori delle ultime sconfitte.
Brescia agguanta la testa della classifica e ora attende Treviso.

 

Il match

 

Mantova senza attacco 

La Dinamica Generale dimostra fin dai primi secondi di voler mettere in campo tutta l’aggressività possibile: difesa a tutto campo e mani addosso ai giocatori avversari per rendere subito l’idea di una partita fisica.
Il gioco rabbioso degli Stings, però, non è sufficiente per domare una Leonessa che, pur con parecchi giocatori a “mezzo servizio”, mostra grande qualità, soprattutto nel tiro dalla lunga distanza: i mattatori del primo periodo sono Franko Bushati (premiato per il record di 107 presenze con la maglia dei bresciani) e Mirza Alibegovic, completamente recuperato dall’infortunio che ne aveva minato l’apporto nelle ultime gare, bravi a punire da oltre l’arco un paio di disattenzioni difensive avversarie.
Mantova non riesce a trovare fiducia al tiro e, al netto di una pur buona difesa, si inceppa in attacco: i 10 punti segnati nel primo periodo sono davvero troppo pochi per poter pensare di impensierire una squadra solida come la Centrale del Latte. 

 

Il ruggito della Leonessa 

Brescia approfitta del blackout offensivo degli avversari per aggredire il campo e, giocando otto minuti ad alta intensità, si porta in vantaggio di 21 punti grazie ad un Alibegovic decisamente on fire (4/4 da oltre l’arco all’intervallo).
Di punto in bianco, a Mantova “torna la luce” e, grazie a 9 punti consecutivi di Lorenzo Gergati, gli Stings riescono ad accorciare e ridurre lo scarto fino al 42-29 con cui le squadre tornano negli spogliatoi. 

 

Brescia domina ma non chiude il discorso

Bushati e Alibegovic senza perdere il cosiddetto “piglio giusto” e segnano 7 punti consecutivi, Cittadini stoppa Simms e Fernandez inventa dal palleggio: in 5’ di terzo periodo si mostra la faccia migliore della Centrale del Latte.
Un bel gioco, frizzante, quello della Leonessa, un gioco che, con le due magie di Alibegovic e Fernandez, le consente di allungare e riportare Mantova a 21 lunghezze di distanza.
Ma ancora una volta, Mantova si dimostra alimentata da un motore a diesel e si risveglia solo negli ultimi minuti del terzo periodo: gli Stings rosicchiano qualche punto e riducono lo scarto fino al 63-47.

 

Orgoglio Mantova ma vince Brescia 

Nei minuti iniziali della frazione decisiva, i meccanismi di Brescia si inceppano e Mantova, tornata a difendere a tutto campo, punge con un parziale di 12-0 che la riporta fino al -4.
Brescia arriva esausta all’arrivo e Klaudio Ndoja, parso sottotono per tutta la durata del match, la punisce due volte da oltre l’arco, portando Mantova in vantaggio.
A 1’25” dal termine, dunque, la partita, che pareva già chiusa a inizio terzo periodo, torna a splendere. Il quasi-perfetto Alibegovic (8/9 da tre al termine del match) “sentenzia” ancora da tre e Fernandez segna due liberi pesantissimi che regalano il +3 a Brescia con 12” sul cronometro.
Martelossi chiama il time-out e disegna la rimessa: la palla giunge tra le mani di Gergati che commette uno dei pochi errori al tiro della sua bellissima partita, consegnando la vittoria alla Centrale del Latte.
74-69 il punteggio finale.         

 

I tabellini

Basket Brescia Leonessa – Stings Mantova 74-69

Parziali: 22-10; 20-19 (42-29); 21-18 (63-47); 11-22 (74-69)

 

Brescia: Passera 3, Fernandez 11, Cittadini 8, Bruttini 0, Alibegovic 26, Totè 0, Bushati 13, Hollis 13, Dell’Aira n.e., Bolis n.e., Piantoni n.e., Mobio n.e.;

All. Andrea Diana

 

Mantova: Ndoja 13, Alviti n.e., Natali n.e., Fumagalli 0, Moraschini 7, Maiorino n.e., Simms 10, Hurtt 11, Gandini 0, Amici 7, Di Bella n.e., Gergati 21;
All. Alberto Martelossi

 

 

Marco Lorandi