LOADING

Type to search

Media Day, per i 76ers parla Simmons: “Sono pronto al 100%”

Matteo Bettoni 25 Settembre 2017
Share

Al media day di oggi per i 76ers, Ben Simmons ha chiarito la sua situazione fisica dopo un anno passato ai box a causa di un infortunio al piede destro: “Sono pronto per giocare, all’inizio è stato frustrante, ma è stata un’occasione per imparare”. Riparto da dove ero prima, ma con un passo in più”

Durante la giornata ha avuto modo di intervenire anche il suo compagno Joel Embiid, anche lui alle prese con i problemi al menisco del ginocchio sinistro durante la stagione 2016-17 (oltre alle tre precedenti…): “Non mi aspetto di giocare tutta la prossima stagione, ma tutto sembra ottimo e farò di tutto per essere sul campo alla opening night”.

Da quando Ben Simmons e Markelle Fultz hanno messo piede a Philadelphia, una delle questioni più calde è l’utilizzo dei due rookie, ma sopratutto la loro convivenza in campo nel ruolo che li accomuna, ovvero quello di playmaker. Simmons e Fultz hanno creato un’amicizia solida da quando i due si sono conosciuti e tutto ciò non sembra essere un problema: “Sono sempre stato abituato a giocare da play- spiega Simmons – e l’intesa con Markelle sta crescendo di giorno in giorno sul fuori dal campo”.

Entrambe le prime scelte rispettivamente al draft 2016 e 2017 sono potenzialmente candidati al premio “Rookie of the Year”, quindi i 76ers dovranno trovare un equilibrio in modo tale che nessun giocatore calpesti i piedi ai compagni e che tutti contribuiscano al meglio per la squadra, come dichiarato anche da Bryan Colangelo, GM di Philly.

Di seguito la lista dei giocatori convocati per il training camp ’17:

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1