LOADING

Type to search

NBA

Il meglio ed il peggio della notte NBA 7/12

Share

– Warriors 22 and counting!: continua senza soste la marcia dei Warriors giunti alla ventiduesima vittoria consecutiva, questa volta a cedere sono i Nets al termine di un match dove i campioni NBA in carica hanno fatto e disfatto a piacimento. Dopo un avvio fulminante 28-11 i Warriors staccano completamente la spina dell'attenzione ed in un secondo quarto pieno di errori consentono ai Nets di tornare in partita (54-57 all'intervallo). Nella ripresa Brooklyn sembra poter restare nella contesa, mette la testa avanti ma quando Steph Curry (28 punti, 11/17 al tiro, 5/9 da 3) realizza 16 punti praticamente consecutivi nella fase finale del terzo quarto il match si spacca definitivamente. Altra prova sontuosa di Draymond Green che sfiora per l'ennesima volta la tripla doppia con 22 punti, 9 rimbalzi e 7 assist, in casa Nets note positive da Young autore di una prova da 25 punti e 14 rimbalzi ma nel complesso lo staff tecnico di Brooklyn può essere soddisfatto quantomeno per la voglia messa sul parquet dopo la tremenda prova di venerdì contro i Knicks.

Kings che spreco, Westbrook e Durant salvano i Thunder: partita senza mezzi termini brutta quella di Oklahoma City dove i Thunder battono in volata i Kings al termine di un match fatto di alti e bassi per entrambi i team. OKC spreca un vantaggio di 13 lunghezze ad inizio quarto periodo, si ritrova sotto di 6 punti a poco più di 2' dal termine ma ci pensa un Kevin Durant fin li non troppo positivo a risolvere la contesa con 6 pesantissimi punti nel finale. I Thunder portano così a casa il successo nonostante le 21 palle perse (10 di Kevin Durant) e percentuali al tiro non eccelse, Sacramento invece può recriminare per una gestione del finale a dir poco disastrosa fatta di palle perse, errori dalla lunetta e tanta confusione. Buona prova per il nostro Marco Belinelli autore di 16 punti e di buone giocate durante la rimonta di Sacramento nel quarto periodo.

-Matthews fa volare i Mavs:  36 punti di Matthews, 6 uomini in doppia cifra ed i Mavs espugnano Washington con pieno merito. I Wizards cadono nonostante i 28 punti e 10 assist di John Wall e pagano a caro prezzo un secondo tempo modesto dove l'attacco perde ritmo e la difesa fatica a contenere la vena realizzativa degli ospiti. Dallas chiude il match con un eccellente 16/31 nel tiro pesante con l'MVP Matthews che mette a segno addirittura 10 triple sulle 17 tentate.

– Buzzer Beater alert: ecco come i Grizzlies hanno vinto il match contro i Suns, Jeff Green salta?:

[youtube=https://youtu.be/aPlW4kmY9-A]