LOADING

Type to search

NBA

Il meglio ed il peggio della notte NBA 11/1

Share

– Rockets segnali di vita: vittoria importantissima se non altro dal punto di vista psicologico per i Rockets, i texani soffrono per 3 quarti contro la pericolosissima Indiana ma negli ultimi 12 minuti rimontano un disavanzo di 13 lunghezze ed hanno la forza di vincere il match in overtime. Protagonista della serata è Trevor Ariza che non solo difende alla morte su Paul George (rarità per i Rockets di questa stagione) ma è anche grande protagonista in attacco con i suoi 24 punti.

– Clippers sono 9: sono 9 i successi consecutivi dei Clippers che stanno vivendo il loro miglior momento della stagione che paradossalmente coincide con l'assenza di Blake Griffin. Gli angelini soffrono nel quarto periodo la rimonta dei Pelicans pagando forse lo scotto del back to back ma hanno la capacità fisica e mentale di portare a casa la gara in overtime dando una buona dimostrazione di forza ed applicazione. Ancora un volta sugli scudi Chris Paul che con i suoi 25 punti ed 11 assist sta continuando a giocare in maniera più aggressiva e produttiva, un vero piacere per gli occhi.

– Porzingis e Melo, i Knicks ci sono:  continua il buon momento dei Knicks che battendo a domicilio i deludentissimi Bucks restano agganciati alla zona playoffs nella Eastern Conference. Manco a dirlo i protagonisti della serata sono Carmelo Anthony che sfiora la tripla doppia con 24 punti, 10 rimbalzi ed 8 assist ed il rookie sensazione Kristaps Porzingis (15 punti e 6 rimbalzi). Il lettone incide nel match con giocate importanti e spettacolari, guardare per credere:

[youtube=https://youtu.be/sjwkPybHdD8]

– LeBron dice 37, Cavs vincenti: tutto relativamente facile per i Cavs sul campo dei Sixers anche se i padroni di casa hanno il merito di vendere cara la pelle e non mollare mai. A Cleveland serve un super LeBron da 37 punti per portare a casa la partita anche perchè il grado di concentrazione dei ragazzi guidati da coach Blatt non è di certo ai massimi livelli. Serviranno prove più probanti (questa settimana contro gli Spurs per esempio) per dare un giudizio sui nuovi Cavs con i big3 a pieno regime.

– Gallo è super vincono i Nuggets: Danilo Gallinari sta vivendo uno dei momenti più belli della sua carriera NBA, dal ritorno sul parquet dopo il leggero infortunio alla caviglia l'azzurro sta letteralmente trascinando i Nuggets. Anche questa notte il Gallo ha cantato e con i 27 punti messi a referto ha portato Denver al successo contro Charlotte. Per gli Hornets arriva la settima sconfitta consecutiva, l'ottimo lavoro dei primi due mesi di stagione è già un lontano ricordo.