LOADING

Type to search

NBA

Goran Dragic parla dei Suns: “Non sono leali come Miami o San Antonio”

Share

Sono passati undici mesi dalla “trade” che ha portato a Miami il playmaker Goran Dragic (11.9 punti e 5.2 assist) dopo due anni e mezzo ai Suns. Nonostante dei numeri individuali poco vistosi e meno responsabilità, il 29enne è soddisfatto della sua attuale sistemazione in una squadra che può puntare in alto.

Yahoo! Sports ha recentemente intervistato lo sloveno degli Heat, che non si è tirato indietro nel criticare la dirigenza della sua ex franchigia: “E’ come se dovessero sempre cambiare qualcosa. Non sono come Miami o San Antonio, queste organizzazioni sono molto leali quando si tratta di costruire qualcosa attorno a dei giocatori. Io e Bledsoe avevamo trovato una grande chimica insieme in campo, giocavamo bene come tutto il resto del team. Tutti si aspettavano l’arrivo di alcuni lunghi importanti visto che ne avevamo bisogno, ma hanno fatto un’altra mossa prendendo una point-guard (Isaiah Thomas, ndr). E’ stata dura specialmente per me: giocavo molto senza palla e marcavo addirittura le ali piccole degli avversari. Avevamo vinto 48, 49 gare e ci aspettavamo di vincerne 50 o 55 nella stagione successiva, ma la chimica non era come quella dell’anno precedente ed è stato difficile”, ha detto il Most Improved Player del 2014.