LOADING

Type to search

NBA

Clippers asfaltati a Phoenix, assente Chris Paul

Share

Phoenix Suns- Los Angeles Clippers (118-104): Sonora sconfitta per i Clippers a Phoenix, spiegabile in parte con le assenze di Paul (inguine) e Redick (schiena) oltre all'espulsione per doppio tecnico di Griffin a metà del secondo quarto, ma anche e soprattutto per la serata di grazia del duo Bledsoe- Knight. L'ex Clippers mette insieme una prova da 26 punti 10 rimbalzi e 9 assist mentre Knight riscrive il suo career high a quota 37 punti portando prima i suoi sul +10 all'intervallo e successivamente chiudendola nel terzo dove i Suns toccheranno anche il +25. Disastrosa la regia di Rivers e Prigioni in casa Clippers, dove al netto delle assenze ci si aspettava qualcosa in più vista la panchina a disposizione dove il solo Jamal Crawford in versione “oggi la vinco io” prova a tenere a galla LA offensivamente, ma difensivamente la squadra di Doc Rivers (5-4) concede l'inverosimile (14/30 dall'arco per i Suns con il 53% totale dal campo) cadendo sotto le triple di Knight (6/10) senza riuscire minimamente a ribaltare una partita probabilmente persa già in partenza.