LOADING

Type to search

Ben Simmons: “Rookie dell’anno? Sono io”

Matteo Bettoni 9 aprile 2018
Share

Ha solo 21 anni ma la classe e la personalità sono quelle di un veterano. Ben Simmons è stato intervistato da Chris Haynes, ESPN, nella mattinata americana odierna e alla domanda su chi possa puntare a vincere il titolo di Rookie dell’anno, Simmons ha risposto così: “Chi scelgo? Me stesso”.

L’intervista – Non la tipica risposta che ci si aspetta da un ragazzo alla seconda annata in NBA. “Se guardate i numeri capite” ha spiegato Simmons e in effetti non sembra aver torto. L’australiano viaggia su cifre stellari per un ragazzo al primo anno effettivo. I referti recitano 16 punti, 8.1 rimbalzi e 8.2 assist. La sua decisione non pecca però di eccessiva arroganza. “Forse non mi posso considerare del tutto un Rookie visto che sono stato scelto nel 2016. Ma il primo anno l’ho passato fuori per l’infortunio al piede destro e il rientro non è mai facile” spiega il 21enne a Chris Haynes.

I numeri – La nomina di Rookie dell’anno non sorprenderebbe ormai quanto la sua capacità di muoversi sul campo e di lettura del gioco se si rapportano queste caratteristiche con i suoi 208 centimetri. I numeri parlano chiaro per lui:  quei 16 punti, 8.1 rimbalzi e gli 8.2 assist lo candidano al premio più ambito da un giocatore al primo anno nella massima lega cestistica. Sarebbe troppo semplicistico e scontato fermarsi alle caratteristiche individuali perché sono a maggior ragione quelle della squadra che esaltano il ruolo e l’importanza del giocatore. Philadelphia è nel bel mezzo di una striscia di 14 vittorie consecutive (and counting a due dalla fine) e ha raggiunto quota 50 in stagione. Simmons è l’ingranaggio che permette alla squadra di girare perfettamente: nelle ultime 14 gare non è riuscito a togliersi il vizio della tripla doppia.

Sulle orme dei grandi – L’ultima volta che i 76ers fecero registrare 50 vittorie fu la stagione 2000-2001 quando Allen Iverson vinse il premio di MVP e la squadra arrivò alle Finals perdendo solo coi Lakers. Ben Simmons ha riscattato più di qualche record alla sola sua prima stagione seguendo le orme di grandi come Oscar Robertson e LeBron James. Simmons è diventato il secondo rookie nella storia a raggiungere 1200 punti, 600 rimbalzi e 600 assist dopo “The Big O” e il secondo giocatore a raccogliere almeno 6 rimbalzi e distribuire 6 assist in 18 gare consecutive dopo LeBron. Inoltre è il terzo giocatore dopo Russel Westbrook e LeBron James a far registrare almeno 10 punti, 5 rimbalzi e 5 assist in 57 gare. Che sia solo l’inizio di una nuova era?

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1