LOADING

Type to search

Serbia, Bjelica verso il recupero: “E’ molto difficile essere solo uno spettatore, ma spero di essere presto parte del team”

Luigi Liguori 6 Luglio 2016
Share

Ecco le parole di Nemanja Bjelica rilasciate al sito web Eurohoops.net.
“E' molto difficile essere solo uno spettatore. Io sono infortunato ma sono parte del team dal 2009. Io spero che come squadra riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi e spero presto di essere parte del team.”
L'ULTIMA DECISIONE PERO' SPETTA AI WOLVES.
“Prima di aggregarmi ufficialmente alla squadra dovrò andare negli USA ad incontrare la dirigenza dei Wolves. Credo che sarò lì tra 10 giorni e tornerò al 100% pronto. Le persone nella federbasket serba hanno degli ottimi rapporti con la franchigia, io devo solo essere in forze. Tutti troveremo quello che è meglio per me e per la squadra”
OLIMPIADI ED ESTATE.
“E' un'estate importante per noi. Sentiamo la pressione, ma abbiamo mostrato di essere migliori del Porto Rico. Sentiamo di sicuro la pressione. Abbiamo adesso tre gare davanti a noi per andare alle Olimpiadi. Abbiamo saltato Londra, noi ed il nostro Paese ci teniamo ad essere a Rio.”

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1