LOADING

Type to search

Italbasket, Datome: “Dire che siamo delusi è poco”

Luigi Liguori 10 Luglio 2016
Share

Dalle pagine de La Nuova Sardegna parla Gigi Datome.
“Dire che siamo delusi è poco ma bisogna essere sportivi e accettare questa sconfìtta. Loro hanno meritato di andare a Rio, non mastichiamo amaro e siamo consapevoli di non aver giocare una grande gara. Non diciamo per favore che giocare in casa ha aumentato la pressione. Se mi avessero messo a scegliere avrei chiesto di fare questo torneo in Italia. Siamo tutti giocatori abituati all'alto livello e non possiamo accampare questo genere di scuse. Hanno giocato molto bene e sono stati quasi sempre avanti. Noi abbiamo commesso degli errori che solitamente non facciamo. È chiaro che dovremo riflettere e non andare in Brasile ci fa malissimo. Però non bisogna buttare tutto amare. Questo è un gruppo forte e finché stiamo bene possiamo toglierci delle soddisfazioni. Ripartiamo, guardiamo avanti, sperando che in futuro le cose vadano meglio”

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1