LOADING

Type to search

Vitucci: “Voglio vedere la squadra lottare con abnegazione, dal primo all’ultimo minuto”

Share

Voglio vedere la squadra lottare con abnegazione, dal primo all’ultimo minuto, assaporando il gusto della sfida contro la miglior formazione del campionato”. Con queste parole anticipa il testa a testa di domenica contro la “corazzata” EA7 Emporio Armani Milano, il coach dell’Auxilium Cus Torino Frank Vitucci: “E’ una partita che siamo chiamati a vivere dovendo dare una risposta e una reazione all’ennesima sconfitta che ci ha visto purtroppo protagonisti domenica scorsa. Giocheremo contro un roster formidabile, con alcuni giocatori che vanno in panchina e sarebbero stabilmente in quasi tutti gli altri quintetti base, contro una grande organizzazione e la storia. Dovremo trarre da tutto questo motivazioni utili e non farci intimorire. Paradossalmente potremo affrontare il match con la testa più libera rispetto a quanto accaduto in altre circostanze e occasioni”.
Su quali aspetti ha lavorato la
Manital Torino nella settimana in corso?: “Sull’assunzione delle responsabilità di ognuno e sulla ricerca della necessaria compattezza tra i componenti del gruppo. Dobbiamo uscire a tutti i costi dalla situazione nella quale ci troviamo e per far questo dobbiamo tirar fuori tutto quello che abbiamo. Dal punto di vista tecnico abbiamo lavorato per integrare sempre più negli schemi l’ultimo arrivato”.
La speranza che forma assumerà domenica contro l’Olimpia Milano?” Quella di una compagine che voglio esca comunque a testa alta dal match, indipendentemente dal risultato e che alla fine non debba recriminare su nulla. Ricordiamoci che in una partita secca, e non in una serie, tutto può succedere”.
L’
Auxilium Cus Torino farà di tutto per recuperare DJ White che ha subito un colpo alla schiena in allenamento: “Anche DJ vuole esserci a tutti i costi – chiude coach Vitucci – perché non si tratta di un match come tanti ma della partita per eccellenza, tutta da vivere”.

Fonte: Ufficio Stampa Auxilium CUS Torino