LOADING

Type to search

Valli: “A Varese difendiamo come sappiamo. Fells ci darà esperienza”

Share


 

Obiettivo Lavoro è pronta alla trasferta di Varese, in fondo a una settimana addolcita dalla vittoria coi campioni d’Italia del Banco di Sardegna e dall’arrivo di Courtney Fells, destinato a dare nuove sicurezze alla truppa.

“E’ stata una settimana molto intensa, sono successe tante cose. Facciamo i conti con una nuova squadra, con l’inserimento di Courtney Fells che speriamo ci dia un contributo in tempi brevissimi. Sul perimetro, nel gioco, nei passaggi, nell’esperienza. In assenza di Ray abbiamo bisogno di questo. Lui si è messo al servizio della squadra al 101 per cento, è sveglio, conosce i giochi. E i compagni si sforzano di metterlo a proprio agio, così una volta di più sarà la squadra che se avrà l’aggressività giusta potrà andare a vincere a Varese”.

La vittoria di Sassari può aver dato stimoli nuovi, in questo senso?

“Le scorie positive e negative le abbiamo fatte scivolare via subito, siamo comunque ultimi in classifica e i ragazzi hanno capito che non si può vincere una partita e perderne cinque. Non abbiamo più scuse, dobbiamo avere la forza di mantenere la stessa intensità ad ogni sfida. Certo, ci siamo tolti un peso: le sconfitte ti fanno pensare all’inizio, poi ti tolgono tante certezze, e per un gruppo giovane è ancora più delicato. Vincere con Sassari ci ha restituito fiducia nel nostro lavoro. Ma non possiamo permetterci disattenzioni o cali di intensità, in questo campionato ci sono poche certezze. Nessuno avrebbe previsto Pistoia al comando, credo nemmeno il presidente Maltinti…”

Faccia a faccia con l’Openjobmetis, al PalaWhirpool.

“Varese è fortissima, rispetto alla prestagione in cui la incontrammo due volte ha aggiunto Ukic, che vanta un’esperienza clamorosa in Eurolega. Squadra difficile, che gioca con lunghi atipici: cercheranno di tirare Pittman fuori dall’area. Ci aspetteranno a metà campo, utilizzeranno la zona. E’ un gruppo in crescita, ma la differenza dobbiamo trovarla dentro di noi. Abbiamo una forza difensiva di squadra importante, non dobbiamo rinunciarci. Chiaro che c’è differenza quando giochi fuori casa, in trasferta subisci molti più contatti. E’ un’analisi tecnica la mia, non mentale. Bisogna essere bravi a ribaltare la fisicità del gioco”.

Alla chiamata si arriva con qualche acciacco ma, a parte l’assenza di Ray, la truppa dovrebbe rispondere al completo.

“Siamo un po’ stanchi, abbiamo giocato lunedì sera e questo incide. Abbiamo rimesso in piedi Penny Williams che aveva un problema importante all’adduttore, grazie a staff medico e fisioterapisti. Cuccarolo accusa qualche sintomo influenzale, oggi non si è allenato e vedremo stasera le sue condizioni”.

Contro Sassari si è visto anche un miglioramento nella percentuale di realizzazione. Un passo avanti?

“Il problema delle percentuali nasce anche da come passi la palla. Dobbiamo abbassare il numero delle palle perse e consegnare ai nostri tiratori palloni giocabili. Credo che Fells possa darci questo, oltre a essere lui stesso un terminale importante. E’ un giocatore che può migliorare il gioco sia dentro sia fuori. Sa passare la palla, l’ho sempre seguito perché ha conoscenza del gioco, il che è frutto di caparbietà ma anche di talento. Per ora è in media con le mie aspettative e ha avuto un buon impatto nello spogliatoio, anche se è presto per tirare conclusioni”.

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Bologna