LOADING

Type to search

Una bella Varese mette al tappeto la Virtus

Share

La Openjobmetis Varese regola alla distanza l’Obiettivo Lavoro Bologna e conquista due punti importanti in chiave classifica.

Davies e Galloway rispondono ai primi 8 punti del centrone Pittman, ma a far male ai biancorossi in avvio di gara è Fells. Il nuovo arrivo della Obiettivo Lavoro infila un paio di canestri pesanti che regalano il +5, con Bologna a trovare sempre buoni spunti in attacco. La Openjobmetis non difende bene ma con un Galloway da 12 punti nei primi 8’, chiude a -3 il primo quarto, 23-26. In apertura di secondo periodo arriva il vantaggio dei padroni di casa che nella seconda parte di gara, dopo una serie di errore da entrambe le parti, si sblocca definitivamente: micidiale pioggia di triple (6/10) nel momento in cui Bologna passa a zona e +14. Fontecchio e Odom sono gli unici che oppongono resistenza, ma sulla tripla allo scadere di Faye non possono nulla. Parziale di 29-10 e 52-36 all’intervallo.

Ad inizio terzo periodo Kuksiks ha in mano per ben tre volte il pallone per chiudere i giochi ma il lettone spara a salve. La Virtus può allora ricompattarsi, aggiunge un po’ di bagarre e ritorna in corsa con un break di 9-0 (54-45 al 26’) firmato Odom, Fontecchio e Fells. Wayns, Campani e Ukic però salvano il risultato e alla fine della terza frazione i padroni di casa sono ancora avanti, 65-58. Per Varese si rivede Faye e soprattutto un Davies luccicante, ben imbeccato da Ukic per il +12. Il bonus falli speso prematuramente dai ragazzi di Moretti rimette nuovamente in bilico la contesa, la tripla di Odom a 4’ dalla fine fa il 72-66 ma l’Obiettivo Lavoro si ferma qui. Negli ultimi 3’ infatti non segna nessuno, poi ci pensano Campani e Cavaliero a chiudere i conti con i viaggi in lunetta di Wayns che fissano il punteggio sull’82-75.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Varese