LOADING

Type to search

Ufficiale, Rimas Kurtinaitis è il nuovo allenatore della Pallacanestro Cantù

Luigi Liguori 3 Agosto 2016
Share

Un grande nome del basket europeo guiderà la Pallacanestro Cantù per le prossime due stagioni. Il lituano Rimas Kurtinaitis è stato infatti scelto come nuovo coach della formazione bianco- blu.
Kurtinaitis, nato a Kaunas il 15 maggio del 1960, ha allenato nelle ultime cinque annate il Khimki Moscow Region vincendo due Eurocup (2011- 2012 e 2014- 2015) e una VTB League (2010- 2011) competizione di cui è stato nominato miglior allenatore nella stagione 2013- 2014. Proprio alla guida della compagine russa il coach lituano ha affrontato in due occasioni la Pallacanestro Cantù, nella Regular Season di Eurolega nel 2012- 2013 e nella Last 32 di Eurocup nel 2014- 2015, ottenendo in entrambi i casi un successo in casa e una sconfitta in trasferta.
Prima di iniziare ad allenare Kurtinaitis è stato un giocatore di assoluto livello nel basket europeo negli anni ’80 e ’90. Con la maglia dello Zalgiris Kaunas, indossata consecutivamente dal 1983 al 1989, l’allora guardia ha infatti conquistato per tre volte il titolo sovietico (nel 1985, 1986 e 1987). Dopo l’esperienza ad Hagen, in Germania, il lituano è passato nel 1993 al Real Madrid vincendo con la compagine spagnola due scudetti (1994 e 1995) e un EuroClub (1995). Kurtinatis ha inoltre giocato sia con la Nazionale Sovietica sia con quella Lituana partecipando a tre Olimpiadi, tutte concluse con una medaglia (oro con l’Urss a Seul nel 1988, bronzo con la Lituania nel 1992 e nel 1996), a un Campionato Mondiale nel 1986 (terminato al secondo posto) a quattro campionati europei, anch’essi tutti chiusi con una medaglia (oro con l’Urss nel 1985, argento sempre con l’Unione Sovietica nel 1987 e con la Lituania nel 1995, bronzo con l’Unione Sovietica nel 1989).
Terminata la sua carriera di giocatore al Gala BC Baku, in Azerbaijan (club in cui rivestiva anche il ruolo di coach) Kurtinaitis è passato immediatamente in panchina allenando nel 2005 la Nazionale Under 20 lituana con cui è arrivato secondo ai Campionati Europei di Mosca, e, tra il 2006 e il 2009, l’Ural Great Perm, il Sakalai Vilnius e lo Slask Wroclaw. Kurtinaitis è stato inoltre assistente della Nazionale Maggiore Lituana ai Campionati Europei del 2007 e all’Olimpiade di Pechino del 2008.
Ingaggiato nell’estate del 2009 dal Lietuvos Rytas, il coach ha vissuto due grandi stagioni a Vilnius vincendo l’Eurocup nel 2009, due Campionati Lituani (2009 e 2010), una Coppa Lituana (2010) e una Lega Baltica (sempre nel 2010).
Dopo aver iniziato l’annata 2010- 2011 alla guida del Vef Riga, Kurtinaitis si è trasferito nel marzo del 2011 al Khimki Moscow Region dove è rimasto per cinque anni.
 
“Sono veramente felice – commenta il Presidente della Pallacanestro Cantù, Dmitry Gerasimenko – che uno dei migliori allenatori in Europa, che ha conquistato nella sua carriera ben tre Eurocup, abbia accettato la proposta di guidare la nostra squadra. Sono convinto che Kurtinaitis, con la sua esperienza e la sua mentalità vincente, ci aiuterà nelle prossime due stagioni a riportare Cantù ad alti livelli sia Italia sia in Europa. E’ un primo passo importante in questa direzione, ma ora dobbiamo continuare ad impegnarci e a lavorare duramente per perseguire questo obiettivo”.
 
 
RIMAS KURTINAITIS (CARRIERA DA ALLENATORE)
 
2002/2006  Gala BC Baku (Azerbaijan)
2006/2007  Ural Great Perm
2007/2007  Sakalai Vilnius
2007/2008  Slask Wroclaw
2008/2010  Lietuvus Rytas Vilnius
2010/2011  Vef Riga
2011/2016  Khimki Moscow Region
2016/…       Pallacanestro Cantù
 

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù

 

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1