LOADING

Type to search

Ufficiale, Pistoia: torna Daniele Magro

Luigi Liguori 28 Luglio 2016
Share

The Flexx Pistoia Basket 2000 è lieta di comunicare che, in data odierna, è stato raggiunto un accordo fino al prossimo 30 giugno con il giocatore Daniele Magro.

Si tratta di un gradito ritorno in maglia biancorossa, visto che il centro padovano (208 cm per 107 kg) aveva già giocato a Pistoia nella stagione 2014/15, collezionando complessivamente 26 presenze in quella che rimane, finora, la sua miglior stagione nel massimo campionato.

Prodotto del settore giovanile della Benetton Treviso, dopo una lunga gavetta nelle serie minori, si afferma alla Reyer Venezia, con cui disputa tre stagioni in serie A prima di venire ingaggiato proprio da Pistoia. Dopo la buona annata in biancorosso (chiusa a 3 punti e 3.2 rimbalzi di media a gara), si accasa all'Olimpia Milano, con cui vince campionato e Coppa Italia.

Il 27 luglio 2012 ha esordito in Nazionale maggiore, nell'amichevole vinta 84-73 contro il Montenegro. Complessivamente ha totalizzato 19 presenze in maglia azzurra.

Fonte: Ufficio Stampa Pistoia Basket 2000

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1