LOADING

Type to search

Ufficiale, Olimpia Milano: firmato Simone Fontecchio

Luigi Liguori 8 Luglio 2016
Share


La Pallacanestro Olimpia EA7 – Emporio Armani Milano comunica di aver messo sotto contratto il giocatore Simone Fontecchio, ala, 2.03 di statura, nato il 9 dicembre 1995 a Pescara, proveniente dalla Virtus Bologna.

CHI E’ – Nonostante l’età, Simone Fontecchio gioca in Serie A da quattro stagioni, con 40 presenze in quintetto nelle ultime due, tutte alla Virtus Bologna, il club che ha rilevato da Pescara sia lui che, in precedenza, il fratello Luca (lo scorso anno a Reggio Calabria). Due anni fa, Fontecchio ha segnato 7.4 punti di media in 24.5 minuti di utilizzo con 2.3 rimbalzi di media, assicurandosi anche il premio di miglior Under 22 del campionato. Si segnalò segnando due volte da tre il tiro della vittoria della sua squadra, a Pistoia e contro Avellino. Nell’ultima stagione ha giocato 27.5 minuti di media con 9.2 punti per gara, il 32.8% da tre, l’83.8% dalla lunetta e 3.5 rimbalzi per partita. Per lui anche 1.9 assist.

NOTES – Fontecchio è figlio d’arte: la madre Malì Pomilio è stata nazionale e ha vinto due titoli europei per club con la maglia di Vicenza. Il padre Daniele Fontecchio è stato il miglior ostacolista italiano negli anni ’80 con un quarto posto europeo nei 110 ostacoli. Ha vinto due titoli italiani giovanili con la Virtus Bologna, partecipato al Jordan Classic del 2011. Fontecchio ha giocato ben cinque Europei giovanili (due volte Under 18, due volte Under 20, una volta Under 16). Agli Under 18 del 2013 ebbe 15.8 punti per gara, con 4.9 rimbalzi. Agli Europei Under 20 del 2015 ha segnato 10.6 punti di media con 3.9 rimbalzi.

Fonte: Ufficio Stampa Olimpia Milano

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1