LOADING

Type to search

Ufficiale: Michael Bramos farà parte dell’Umana Reyer 16/17

Luigi Liguori 28 Giugno 2016
Share

L’Umana Reyer comunica con grande soddisfazione che Michael Bramos farà parte del roster dell’Umana Reyer 2016/2017. Nato il 27 maggio 1987 ad Harper Woods (USA) è in possesso anche di passaporto greco che gli permette così di giocare con lo status di comunitario. Ala di 198 cm, è arrivato all’Umana Reyer nell’estate 2015 e nella sua prima stagione in orogranata, ha disputato tutte le 58 partite in cui è stata impegnata l’Umana Reyer in Italia e in Europa.

Michael si è messo in luce per le sue grandi doti da tiratore, 43% da tre sia in Serie A che in Eurocup, che l’hanno collocato al terzo posto come percentuale nel campionato e gli sono valse la chiamata alla gara del tiro da tre all’All Star Game di Trento. In orogranata si è distinto inoltre per la sua grande duttilità tattica e le spiccate doti difensive. E’ diventato uno dei beniamini dei sostenitori orogranata nel corso della passata stagione tanto da essere eletto Anamu Mvp orogranata 2015/2016, ulteriore testimonianza del contributo che Michael ha saputo dare nel suo primo anno all’Umana Reyer.

“Sono davvero felice di continuare il mio rapporto con l’Umana Reyer per un’altra stagione e colgo l’occasione per ringraziare la società per aver creduto nuovamente in me – le parole di Michael Bramos. – Questo è un club che ha grande organizzazione e ambizioni e spero di poter contribuire a raggiungere i migliori risultati possibili. Personalmente cercherò di migliorarmi giorno per giorno per essere utile alla squadra mentre come collettivo mi auguro che riusciremo ad essere più continui in campionato limitando gli alti e bassi.

Nella prossima stagione spero inoltre di sfruttare la maggior familiarità col gioco, dato che venivo da un anno di inattività, e con compagni e staff, per avere maggiore impatto nelle diverse situazioni delle partite, prendendomi le mie responsabilità. Il campionato italiano è molto equilibrato e noi dovremo essere solidi, cercando di vincere spesso fuori casa, mentre l’Europa ci darà la possibilità di confrontarci con diversi tipi di pallacanestro, vogliamo fare bene in entrambe le competizioni. Non vedo l’ora di cominciare la stagione e di incontrare i nostri tifosi, l’ambiente del Taliercio è fantastico per noi giocatori e daremo il massimo per ripagare tutto l’affetto che riceviamo.”

Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1