LOADING

Type to search

Ufficiale, DJ White vestirà ancora la maglia dell’Auxilium

Luigi Liguori 23 Luglio 2016
Share

Renato NicolaiDirettore Generale, e Marco AtripaldiResponsabile Area Tecnica dell’Auxilium Cus Torino, lo avevano detto nel corso della conferenza stampa di lancio della prima parte della Campagna Abbonamenti: “DJ White non esclude un ritorno a Torino, in una società che lo ha atteso all’inizio della scorsa stagione dopo l’infortunio alla mano e che ha imparato ad amare, al pari della città. Per noi è un orgoglio che un giocatore di tale valore pensi tra le opzioni di carriera a quella di proseguirla nell’Auxilium Cus Torino”.

Ancora maggiore l’orgoglio odierno della Società, con in testa il suo Presidente Antonio Forni, nell’annunciare ufficialmente che DJ White farà parte del roster dell’Auxilium Cus Torino nella stagione 2016/2017. L’accordo è relatà da poche ore ed è stato siglato con la massima soddisfazione di entrambe le parti: “Sono felice ed orgoglioso – sottolinea il Presidente – che un grande giocatore come DJ abbia scelto di restare a Torino. Un’ulteriore conferma della capacità attrattiva del nostro Progetto e dell’importanza della nostra Piazza. Le sue doti tecniche ed umane lo hanno fatto apprezzare ed amare da tutti. Per questo sono certo che per ogni tifoso Auxilium oggi è un giorno speciale”.

Quasi scontato dire che all’interno di un mercato già molto importante e variegato si tratta di un colpo di assoluto valore per la società torinese, al secondo anno nella massima serie. Una serie mantenuta anche e soprattutto grazie alle performance di campo del centro americano che nella scorsa stagione è sempre andato in doppia cifra.

Società e tifosi sono pronti a riabbracciare DJ per una seconda parte di percorso comune, proiettato verso nuovi traguardi. La sua maglia, ricevuta in omaggio da un abbonato poco tempo fa, a questo punto è ancora più preziosa.

Fonte: Ufficio Stampa Auxilium Cus Torino

 

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1