LOADING

Type to search

Trento batte Milano nel terzo quarto. L’EA7 sfiora la rimonta, ma Sutton decide tutto nel finale

Matteo Bettoni 9 giugno 2018
Share

La Dolomiti Energia Trentino trova una vittoria sudata e meritata al ritorno al PalaTrento. Una gara equilibrata, con la testa avanti per la gran parte del primo tempo per i trentini che staccano nel terzo quarto e soffrono nel quarto con il primo canestro dell’ultima frazione a 23″ dalla fine. Dall’altra parte, l’EA7 fatica a trovare i punti di riferimento delle prime due gare. Soffre i tiri ad alta percentuale in area (13-26) nei primi 20′ dei padroni di casa. Nel secondo tempo, qualche piccola fiammata dei piccoli non basta ai milanesi per riacciuffare la gara. Trento conquista quindi gara -3 col punteggio di 72-65.

PRIMO TEMPO

L’EA7 parte forte nel primo quarto, mette a segno un veloce 8-2 per mettere paura alla Dolomiti. I padroni di casa si fanno sentire coi colpi di Sutton, ma ci pensa Tarczewski a rimettere a posto i conti insediando l’area avversaria con due schiacciate bimani per il 7-12. Trento non si abbatte ed entra definitivamente in partita col parziale di 8-2 firmato Hogue (a quota 9 punti) e Gomes per il primo vantaggio trentino (15-14).  A cavallo tra prima e seconda frazione, Bertans scaglia 8 punti consecutivi e poi comincia la battaglia per la testa della gara. Le aquile cominciano a prendere quota con Gutierrez e poi Gomes a 5′ dall’intervallo (30-27), Tarczewski e Jerrells ribaltano il punteggio sul 30-31. La difesa milanese subisce una battuta d’arresto e incassa un parziale di 6-0 firmato Gomes-Shileds-Sutton che vale il 35-31 ai padroni di casa.

SECONDO TEMPO

Trento inizia la seconda metà di gara a vele spiegate. Silins e Sutton sono i protagonisti dell’attacco trentino e capitalizzano il gioco di squadra. L’ala lettone guida i suoi fino al 43-34  (parziale di 8-2) con due triple sfruttando le giocate difensive di Hogue, come la stoppata su Bertans. Micov cerca di ribattere, ma non trova il canestro, Gudaitis si fa sentire con un gioco da tre punti mancato (49-38), ma Sutton firma il massimo vantaggio trentino (+15, 53-38) con una penetrazione a tutta birra. Goudelock risponde con una bomba da casa sua, Trento rallenta e l’EA7 ritorna a -10 con Jerrells che fa ben sperare alla squadra di Pianigiani. Infatti, Milano rosicchia tre punti, Bertans suona la carica con due penetrazioni e Jerrells completa l’11-4 di parziale per il 63-59 a 3’20” dalla fine. Trento aspetta ancora di segnare in movimento, Micov buca la retina da oltre l’arco ma nel momento in cui Trento sembra maggiormente impaurita, è Sutton a firmare il primo canestro dal campo dei suoi e i 5 punti in fila che sanciscono la prima vittoria in finale delle aquile.

Tabellini:

Dolomiti Energia Trentino: Franke 0, Sutton 19, Silins 8, Czumbel, Forray 4, Conti 0, Gutierrez 4, Lovisotto NE, Gomes 13, Hogue 18, Lechthaler NE, Shields 6;

Emporio Armani Olimpia Milano: Goudelock 8, Micov 6, Bortolani NE, Pascolo 2, Tarczewski 6, Kuzminskas 7, Cinciarini 3, Cusin NE, Abass NE, Bertans 13, Jerrells 13, Gudaitis 7;

Parziali:

Singoli: 17-17, 18-14, 23-17, 14-17;

Progressivi: 17-17, 35-31, 58-48, 72-65;

 

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1