LOADING

Type to search

Telenovela Fernandez-Leonessa: la lettera del giocatore e la risposta di Santoro

Marco Lorandi 28 Luglio 2016
Share

Sembra ormai giunta alla conclusione più dolorosa la telenovela tra il playmaker Juan Fernandez, protagonista della promozione della Leonessa in Serie A1, e la società lombarda che lo ha tenuto con sé negli ultimi quattro anni. 
Il divorzio tra il giocatore e la Leonessa sembra ormai cosa fatta, tanto che lo stesso 'Lobito' si è visto costretto a pubblicare una vera e propria lettera di addio sul proprio profilo social network.

Fernandez ha poi rilasciato dichiarazioni “al pepe” anche al Giornale di Brescia, al quale avrebbe detto: “Mi hanno licenziato con una semplice mail”. 

Non si è però fatta attendere la dura risposta della società che ha parlato attraverso la figura del G.M. Sandro Santoro. È bene riportare, per completezza di informazione, l'intero comunicato stampa che la Germani Leonessa ha pubblicato sul proprio sito ufficiale in risposta all'ormai ex playmaker biancoblù.
La telenovela è giunta al termine.
 

“In riferimento alle dichiarazioni dell’atleta Juan Fernandez rilasciate oggi al Giornale di Brescia desidero sottolineare che, da ex giocatore, comprendo al 100% il suo stato d’animo ma, non avendo l’atleta stesso chiarito se accettare o meno il ruolo ed il progetto tecnico illustratogli ed alla luce delle stesse dichiarazioni di oggi, non farà parte della nostra squadra per la stagione 2016-17.

Per dovere di chiarezza, vorrei ricordare che la scorsa stagione Juan Fernandez ha atteso la scadenza del termine ultimo per provare a trovare una squadra di Serie A prima di decidere se restare a Brescia in Serie A2. Se è legittima questa decisione non vedo perché non debba esserlo quella della nostra Società che fino ad oggi non ha ancora preso una decisione ma ravvisa che, in virtù degli ultimi accadimenti, non ci sono più le condizioni per una riconferma del giocatore.

In sintesi, se Fernandez attende deve essere compreso ma se deve farlo la Società questo compromette al giocatore di accasarsi, proprio come sarebbe potuto accadere – a parti invertite – se lo scorso anno lo stesso atleta avesse trovato collocazione in Serie A in extremis e Basket Brescia fosse rimasta senza playmaker ad agosto inoltrato.

Pur avendo materiale a sufficienza per poter entrare ancor di più nel merito, noi preferiamo mantenere le massime connotazioni di riservatezza, così come specificato nella clausola presente in ogni nostra comunicazione interna, e consigliamo a Juan Fernandez di mantenere il medesimo atteggiamento per non incorrere in problematiche esterne ai fatti strettamente sportivi.

Tutto questo però non deve distrarre la nostra attenzione dal ringraziare Juan Fernandez per l’attività svolta all’interno della nostra Squadra augurandogli le migliori fortune sportive per il futuro”

Marco Lorandi

Come disse il saggio Francesco Di Giacomo: "Dirò di me: nacque, visse e si contraddisse".

  • 1