LOADING

Type to search

Simon micidiale, Lafayette decisivo: l’Olimpia espugna il campo della Virtus Bologna

Share

Continua il momento positivo di una Milano straripante in quel di Bologna. L’Olimpia, dopo un avvio titubante, impone la sua intensità e mostra un ottimo gioco offensivo, sbancando l’Unipol Arena senza troppi problemi con ben 101 punti realizzati (22/33 da 2 e 15/24 da 3). Decisivo Lafayette con 10 punti ravvicinati nel quarto periodo, utili a spegnere il tentativo di rimonta della Virtus, tornata a -11, condotto da Gaddy. 21 punti di un Simon sempre più leader durante il periodo d’assenza di Alessandro Gentile; prestazione positiva di Batista (13 punti e 7 rimbalzi) e 14 punti, 6 assist e 3 recuperi di un Cinciarini sempre più in crescita. Dall’altra parte ci sono 26 punti e 11 rimbalzi dell'ex NBA Pittman, spalleggiato con una certa continuità solo da Odom e Michele Vitali. Le Scarpette Rosse si riprendono la vetta della classifica con una gara giocata in meno.

 

 

PRIMO TEMPO

Bologna parte con molta energia e Milano litiga con il canestro. Pittman e Mazzola firmano 4 punti a testa per l’8-2 Virtus che obbliga coach Repesa a chiamare timeout, in uscita Fontecchio realizza dall’arco e Simon prova a scuotere i suoi. L’intensità offensiva e difensiva dell’Olimpia aumenta vistosamente con il parziale di 8-0 portato avanti da Macvan, Lafayette e Cinciarini; Hasbrouck scrive 3, Simon pareggia in step-back dall’arco e i padroni di casa vanno a due possessi con il mini-break di Odom e Vitali. A questo punto sale in cattedra Sanders con un 5-0 tutto suo (20-19 EA7), Cerella buca la retina dalla lunga distanza e Vitali schiaccia il +2 delle “V Nere”. Negli ultimi 18’’, però, succede di tutto: Sanders fa 2/2 dai liberi, i meneghini pressano, Cinciarini ruba palla e firma il 2+1, ancora Milano recupera e Simon non sbaglia da 3 sulla sirena. 31-25 per l’Olimpia dopo un rapidissimo parziale di 8-0.

All’inizio del secondo quarto Gaddy penetra approfittando dell’amnesia difensiva dei biancorossi, Milano corre e allunga con Kalnietis da 3, Pittman si porta a casa il ferro e ancora lui risponde al guizzo di McLean. Simon torna a segnare e McLean regala il +10 all’Olimpia, entrambe le squadre si mettono a zona e l’EA7, però, non si lascia intimidire con il parziale di 6-0 portato avanti principalmente da Macvan. Bologna prova a reagire con un Pittman da solo sull’isola (4 punti consecutivi), Batista schiaccia e Simon è una sentenza dall’arco (52-35). All’intervallo la truppa di coach Repesa è avanti 54-38 dopo la “bomba” di Vitali e i liberi di Simon (18 punti).

 

SECONDO TEMPO

Il protagonista assoluto del terzo periodo è un Batista tuttofare, che segna 6 punti in un amen mostrando le sue doti a rimbalzo offensivo e conducendo l’EA7 oltre le 20 lunghezze di vantaggio. Dopo il guizzo di Odom segna ancora Batista, Cinciarini sigla il +24 (massimo vantaggio) dopo un contropiede perfetto e Simon, poco dopo in uscita da un blocco, colpisce al cuore la Virtus con la tripla del 73-47. La penultima frazione si chiude con una reazione dei bolognesi, che accorciano a -19 con i canestri dall’arco di Odom e Vitali.

Bologna ha fiducia e continua a ricucire lo svantaggio con la tripla di Vitali, dopo il timeout di coach Repesa Odom schiaccia per il -14 e Fontecchio risponde prontamente a Sanders. McLean non trema dalla lunetta ma il tecnico di Simon conferma il momento complicato di Milano, che ha “solo” 11 punti a favore dopo il 5-0 portato avanti da un ispirato Gaddy. A questo punto arriva il momento di Lafayette: l’esterno segna da 3, ruba palla, scrive 2 e realizza di nuovo dalla lunga distanza il canestro che riporta definitivamente la partita nelle mani dell’EA7 (+19). Ci prova l’orgoglioso Gaddy, Lafayette fa centro dall’arco e la gara è ormai chiusa. Simon serve una palla d’oro per Cerella, Batista scrive i punti numero 100 e 101 dei lombardi e le Scarpette Rosse vincono 101-85 sul parquet di Bologna. 

 

Obiettivo Lavoro Bologna – EA7 Emporio Armani Milano 85-101 (25-31, 13-23, 18-21, 29-26)

Bologna: Pittman 26, Gaddy 16, Vitali 13, Odom 12

Milano: Simon 21, Lafayette, Cinciarini 14, Batista 13, Sanders 11, McLean, Macvan 10. 

Fabrizio Fasanella