LOADING

Type to search

Reyer Venezia: ufficiale l’ingaggio di Ariel Filloy

Luigi Liguori 11 Luglio 2016
Share

L’Umana Reyer è lieta di annunciare che il play Ariel Filloy farà parte della prima squadra maschile 2016/2017. Nato a Cordoba (Argentina) l’11 marzo 1987 ma naturalizzato italiano, appartiene ad una famiglia di cestisti: il padre, German, giocò anche con la Nazionale Argentina, e anche i fratelli Demian, che è passato anche in Italia, Pablo e Juan giocano a basket.

Playmaker di 190 centimetri, ha iniziato la carriera a livello giovanile tra Porto Torres, Sassari e Rimini, debuttando tra i professionisti con la maglia dei romagnoli. Ha giocato in prestito anche a Cervia e Rovereto, prima di arrivare all’Olimpia Milano nel 2008. Nel marzo del 2009 è passato alla Vanoli Soresina mentre i due campionati successivi li ha disputati con la maglia di Scafati e Pistoia.

E’ tornato nelle ultime due stagioni a Pistoia dopo un anno a Trieste e uno a Reggio Emilia con cui ha vinto l’Eurochallenge nella stagione 2013/14. A livello di Nazionale nel 2007, ha vinto il bronzo con la maglia Azzurra agli Europei Under 20 di Italia e Slovenia.

Nell’ultima stagione, a Pistoia, ha giocato 25 partite, con 7,9 punti in 24 minuti di media, tirando con il 49,2% da 2 e il 33% da 3. Le migliori prestazioni in serie A, per quanto riguarda punti segnati e rimbalzi presi in una singola partita, sono tutte degli ultimi due campionati.

L’high assoluto di punti in serie A sono i 20 punti contro Caserta nel 2014/15, così come, curiosamente, l’high del 2015/16, con doppia doppia, è arrivato contro i campani (16 punti e 10 rimbalzi), anche se la miglior prestazione realizzativa dell’ultimo campionato (16 punti) è stata ripetuta anche nella trasferta da avversario al Taliercio contro l’Umana Reyer.

“Sono molto contento di far parte dell’Umana Reyer per la prossima stagione – le parole di Ariel Filloy – voglio ringraziare la società per aver puntato su si me. Quella orogranata è una società che sta crescendo molto e che ha già raggiunto risultati notevoli. Per me è una grande opportunità, non vedo l’ora di iniziare e ho anche grande voglia di disputare una competizione europea come la Basketball Champions League.

Farò tutto il possibile per aiutare la squadra ad essere protagonista, sia in campionato che in coppa, e raggiungere il maggior numero di vittorie possibili. Saranno due competizioni molto dure ma sono convinto che lavorando sodo riusciremo a rappresentare al meglio la Società. Sono impaziente di iniziare e di incontrare i tifosi orogranata, a loro posso dire che darò sempre il massimo per provare a vincere più partite possibili”

Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1