LOADING

Type to search

Repesa: “Siamo in difficoltà ma ora serve lucidità”

Share

Così Jasmin Repesa dopo la sconfitta di Torino: “È evidente che siamo in un momento di grande difficoltà. Me l’aspettavo ma non in questo modo. Non riusciamo ad avere forza mentale per tutta una partita. Tre minuti sì, tre minuti no. È stato così anche oggi nelle due o tre occasioni in cui potevamo prendere in mano la partita e invece abbiamo perso energie mentali per parlare con gli arbitri o tra di noi. Dobbiamo avere più spirito di squadra, giocare meglio stare in campo meglio. Non è un problema solo, sono tanti e partono con l’incapacità di restare concentrati per tutta la partita. Per questo mi sento colpevole nei confronti della proprietà e dei tifosi che si aspettano di più da noi. Ma questo è un momento in cui bisogna rimanere lucidi e non farsi prendere dal panico. I grandi club se vogliono avere grandi squadre come vuole l’Olimpia escono da queste situazioni con lucidità e calma. Non sarà facile venirne fuori ma lo faremo discutendo dentro la nostra casa quello che dobbiamo fare con lucidità. Gentile ha preso una botta ma è rientrato. Invece no ho potuto rimettere Jenkins perché si è bloccato alla schiena”.

Fonte: Ufficio Stampa Olimpia Milano

Così Jasmin Repesa dopo la sconfitta di Torino: “È evidente che siamo in un momento di grande difficoltà. Me l’aspettavo ma non in questo modo. Non riusciamo ad avere forza mentale per tutta una partita. Tre minuti sì, tre minuti no. È stato così anche oggi nelle due o tre occasioni in cui potevamo prendere in mano la partita e invece abbiamo perso energie mentali per parlare con gli arbitri o tra di noi. Dobbiamo avere più spirito di squadra, giocare meglio stare in campo meglio. Non è un problema solo, sono tanti e partono con l’incapacità di restare concentrati per tutta la partita. Per questo mi sento colpevole nei confronti della proprietà e dei tifosi che si aspettano di più da noi. Ma questo è un momento in cui bisogna rimanere lucidi e non farsi prendere dal panico. I grandi club se vogliono avere grandi squadre come vuole l’Olimpia escono da queste situazioni con lucidità e calma. Non sarà facile venirne fuori ma lo faremo discutendo dentro la nostra casa quello che dobbiamo fare con lucidità. Gentile ha preso una botta ma è rientrato. Invece no ho potuto rimettere Jenkins perché si è bloccato alla schiena”. – See more at: http://www.olimpiamilano.com/repesa-siamo-in-difficolta-ma-ora-serve-lucidita/#sthash.wYU01NYQ.dpuf