LOADING

Type to search

Repesa: “Era importante vincere, ma abbiamo avuto troppi alti e bassi”

Share

“Era importante vincere e ci siamo riusciti. Onestamente abbiamo avuto troppi alti e bassi. Mi è piaciuto molto il terzo periodo. Mi piacerebbe vedere sempre la squadra così. Senza cercare scuse ed alibi, sappiamo tutti che in ogni partita cambiamo chimica e non è facile. Non può essere una scusa per una squadra a questo livello. Non voglio fare paragoni con la gara con Trento. Siamo stati per lungo periodo l’unica squadra che ha vinto la Coppa e non è stata battuta nelle gare successive: questo non è facile. E’ naturale che ci sia un calo, capita in tutte le competizioni. Siamo riusciti a mantenere la concentrazione per un lungo periodo. Ci sta perdere a Trento perché è una squadra atletica che in tre partite ci ha fatto soffrire. Non ci sta perdere subendo 25 rimbalzi e non è paragonabile con le altre partite. Nel terzo periodo, ripeto, abbiamo fatto una bella pallacanestro in cui abbiamo difeso e passato bene la partita. Batista stasera poteva fare ancora meglio, come tutti. Mercoledì non ci sarà lui, ma ci sarà Simon. Vorrei ringraziare il nostro popolo che si è presentato oggi al Forum numeroso. Spero di vederli tanti mercoledì, perché è una partita importante e ribaltare 10 punti non è facile. L’approccio base è quello che conta molto. Con 15-17 rimbalzi subiti cambia molto. In questo periodo le squadre come Reggio Emilia, Avellino hanno il vantaggio di giocare una partita a settimana. L’Olimpia, però, non può avere altre scelte. La nostra strada è questa con due partite a settimana e fare di tutto per vincere. Tutti aspettano questo genere di cose”.