LOADING

Type to search

Pazza Varese! Cremona cade dopo un tempo supplementare

Share

Serve un tempo supplementare alla Openjobmetis Varese per battere una Vanoli Cremona arcigna.

I padroni di casa pungono subito in avvio di gara (8-0) con i piazzati di Kangur e Wayns, preciso negli assist e libero di giostrare in cabina di regia. Cremona sbatte continuativamente sul ferro (20% al tiro dopo 10’), Mian dalla panchina ridà ossigeno ma Varese spreca pochissimo e il primo quarto è tutto di marca biancorossa. 23-9.Ad inizio secondo quarto la Vanoli prova subito a rientrare con i canestri di Turner che confeziona un break di 7 a 3, Moretti rimette in campo Campani e blocca le velleita biancoblu sul nascere. Il lungo reggiano diventa un fattore, raccogliendo punti e applausi dal pubblico del PalaWhirlpool.
La Openjobmetis in difesa è asfisiante, Kuksiks segna una tripla pesantissima allo scadere dei 24” e con la zampata di Faye all’intervallo vola a +20, 40-20. Per la Vanoli molti problemi di falli e percentuale al tiro sempre bassissima (21%).

Il ritorno in campo vede Cremona con un atteggiamento tutto diverso che costringe Varese a quattro perse di fila. Le due schiacciate di Cusin impressionano ma Wayns, Kangur e Cavaliero rimettono nei binari i padroni di casa. Biligha, Turner e Cusin suonano nuovamente la carica, la rubata di Wayns nel finale mantiene gli avversari a 11 punti distanza. Al 30’ è 55-42.
La difesa a zona della Vanoli proposta per molti tratti della gara, alla fine fa cambiare l’inerzia della gara nell’ultimo periodo: la fiammata di Cavaliero e i viaggi in lunetta degli avversari, non impediscono a Cremona di tornare in scia con uno strepitoso McGee. L’antisportivo di Vitali fa il nuovo +9 per i biancorossi, ma i ragazzi di Pancotto sono cinici e non mollano. Nel finale al cardiopalma, Cavaliero infila la tripla della staffa ma con 7” da giocare e sul +3, i biancorossi non commettono fallo, lasciando a McGee il compito di mandare tutti all’overtime.
Nel tempo supplementare è una vera battaglia, la Vanoli sorpasso due volte, la Openjobmetis cavalca Davies ma a decidere la gara è Wayns. Il playmaker varesino infila 7 punti consecutivi e manda in archivio la gara tra il tripudio del PalaWhirlpool sull’87 a 82.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Varese