LOADING

Type to search

Paolini: “Vittorie già dimenticate, dobbiamo pensare a Cremona e non cullarci sugli allori”

Share

Riccardo Paolini, coach della Consultinvest Pesaro, presenta la partita di domenica alle 18.15 sul campo della Vanoli Cremona.

“Le due vittorie di fila che abbiamo conquistato sono già passate e dimenticate. Dobbiamo pensare a Cremona e non cullarci sugli allori. Non mi stupisco che la Vanoli sia in cima, lo dicevo sin da questa estate che avrebbero fatto un ottimo campionato. Sono una squadra con la panchina lunga, tutti hanno buonissimi fondamentali. Coach Cesare Pancotto non ha bisogno di presentazioni, l’asse Vitali-Cusin è composto dalla migliore coppia italiana a giocare il pick and roll. Turner lo conosciamo bene, è un giocatore sempre sotto controllo. Ma la loro vera forza è il gruppo, un mix italiani-stranieri giovani e non:  10 giocatori intercambiabili tutti capaci di dare il loro contributo.  Sono bravissimi nel pick and roll e nel gioco d'insieme. L’assenza di Vitali è stata, a turno, tamponata da Mc Ghee, Cazzolato ed ora da Starks. Dragovic e Starks hanno aggiunto pericolosità in attacco e dal perimetro”.

“Quanto a noi, dobbiamo fare della difesa il nostro punto di forza lungo tutti i 40 minuti. Dovremo cercare di correre e di essere aggressivi in difesa. Ma la cosa più importante è non esaltarci troppo per le due vittorie consecutive: quando lo abbiamo fatto, quest'anno, l'abbiamo pagata cara. Nell'ultima settimana abbiamo giocato tre buone partite. Lydeka avrà il suo daffare con Cusin, ma lo conosce benissimo per averci giocato assieme due anni. Dobbiamo giocare una buona partita dall’inizio alla fine, poi vedremo in che situazione saremo negli ultimi minuti: lo dico dall’inizio del campionato che non ci sono partite facili ma nemmeno partite impossibili”.

Fonte: Ufficio Stampa VL Pesaro