LOADING

Type to search

Paolini: “Spero di aver isolato la squadra dal trambusto derivato dalla novità in arrivo”

Share

Riccardo Paolini, coach della Consultinvest Pesaro, ha presentato nel centro sportivo di Villa Marina, che festeggia il suo terzo compleanno, la partita casalinga in programma lunedì sera con la Vanoli Cremona.

“E’ stata una settimana lunga e pesante. Spero di essere riuscito a isolare la squadra da tutto il trambusto derivato dalla novità in arrivo. In casa abbiamo vinto sempre, a parte una partita persa di un punto contro Pistoia. Come ho visto Shelton? Altalenante, ma gli ultimi suoi due sono stati buoni allenamenti. Gli abbiamo chiesto il suo contributo da professionista per l'ultima partita che giocherà con noi. Mc Kissic? E’ tranquillo e sereno, e si è allenato con la solita intensità e pazzia agonistica. Gazzotti affronta la sua ex squadra, che quindi conosce molto bene: gli abbiamo chiesto indicazioni, come facciamo ogni volta con chi ha elementi che possano essere d’aiuto. Cremona arriva da una striscia di quattro vittorie in fila, non hanno punti deboli e per me, come dico sin dal precampionato, lotteranno per entrare nelle prime quattro del campionato. Non hanno punti deboli, hanno un asse play-pivot Vitali-Cusin ottimo, si tratta di una squadra completa.  Come affrontare una squadra del genere? Dobbiamo essere più aggressivi possibile. Nella pazzia ci troviamo bene, lo si è visto nel primo tempo a Sassari. Dobbiamo correre, punto. Se giocassimo 40 minuti al livelli dei primi 25’ giocati a Sassari, sarebbe perfetto. Siamo una squadra di ragazzi intelligenti, né gelosi né egoisti. Mi piace che ci si confronti e si pretenda molto l’uno dall’altro. Alla fine del campionato, Trento e Cremona lotteranno per le prime posizioni. Nella seconda metà della classifica il livello delle squadre si è alzato, non so cosa questo potrà determinare a livello di quota salvezza. Probabilmente ci ruberemo punti a vicenda”.

Fonte: Ufficio Stampa VL Pesaro