LOADING

Type to search

Paolini: “Per vincere bisogna giocare 40 minuti”

Share

Riccardo Paolini, coach della Consultinvest Pesaro, presenta l'importante impegno casalingo di domani sera con la Dolomiti Energia Trento.
“Dicono che se le partite durassero solo 35 minuti saremmo più in alto in classifica? Non so, non avevo mai fatto caso a questo aspetto. E' la prima volta che sento questa battuta. Comunque sono d'accordo, bisogna giocare 40 minuti per vincere, e non sono certo contento che negli ultimi minuti a volte ci perdiamo un po'. Poi succede spesso che i tiri da tre sono decisivi, spesso succede che vinci o perdi per singoli episodi o fortuna. Tornando ai tiri da tre: nel finale, domenica, Zerini l'ha segnato, Lacey no ed è finita come sapete. Due episodi, appunto. Dobbiamo continuare a giocare al meglio per 40 minuti. Anche a Brindisi lo abbiamo fatto quasi sino alla fine. Ci portiamo scorie dalla trasferta? Giusto il viaggio lunghissimo ma giá da lunedì pomeriggio abbiamo svolto un lavoro positivo e oggi faremo altrettanto. Sono convinto che questa squadra possa continuare a crescere. Con Trento dobbiamo fare un'altra partita come contro Reggio Emilia. Trento gioca bene di squadra, non ha veri e propri punti di riferimento: all'andata, per esempio, furono decisive due bombe di Poeta. Giocano di squadra e difendono forte, hanno molte individualitá e sono difficili da controllare. Da parte nostra, ribadisco, dobbiamo giocare tutte le partite per vincere.
Le nostre avversaire dirette per la salvezza sono tutte buone squadre. Mai come quest'anno è ingiusto che ne debba retrocedere una”

Fonte: Ufficio Stampa VL Pesaro