LOADING

Type to search

Milano: sacrificio e gioco di squadra. Trento sconfitta al Forum 83-77

Share

Assago (Milano). Difesa, percentuali e spirito di squadra. Tre punti che per l’Ea7 Olimpia Milano valgono una vittoria non agevole 83-77 contro la Dolomiti Energia Trento.

Il mood  di Milano.

La squadra di coach Buscaglia parte forte in un Mediolanum Forum con oltre 9.000 spettatori presenti. Sotto canestro Wright e Lockett in 1vs1 danno molti problemi ad un’Olimpia priva anche di Stanko Barac. La parola “spirito di sacrificio” descrive bene il mood  di Macvan e Magro che con una difesa attenta ed attenzione al rimbalzo in attacco (18 rimbalzi in totale per loro al termine della partita). Trento cavalca il +4 del 15-19, ma il quarto si chiude 23-24.

La pressione e l’infortunio di Gentile.

Trento vive di fiammate e di punti del talentuoso Wright (30 punti e 30 in valutazione nel finale per lui) ma la pressione dei padroni di casa a tutto campo regala più di qualche semplice palla recuperata. Aggressiva in difesa, l’Olimpia riesce a correre e servire Simon fuori dall’area e Macvan dentro il pitturato. La sfortuna però perseguita l’EA7 che vede uscire dal campo Alessandro Gentile per un sospetto stiramento muscolare. Secondo quarto agli atti 44-38.

Trento: rimonta ed errori.

Nel corso di questa stagione la Dolomiti Energia ha dimostrato di saper risalire la china e potersela giocare con tutti: contro l’EA7 davanti alle telecamere di Sky Sport non è da meno. Pascolo e Sanders con furbizia riescono a ribaltare la situazione e toccare il 48-52. La distrazione però si paga cara, così come i  contropiedi andati a vuoto contro una squadra come l’Olimpia che sfrutta, mai come questa sera, ogni occasione per macinare punti. Trento non approfitta, Milano ringrazia e chiude il terzo quarto avanti 55-54.

La battaglia ed i “trentatre trentini” che arrivarono da Trento tutti e trentatre tifando

L’ultimo quarto è una continua lotta tra due formazioni che non vogliono cedere millimetri e punti. Trento riesce a rimettere il muso avanti con Wright autore di 6 punti consecutive, poi Simone e Macvan, vero “eroe” della serata, ridanno il vantaggio all’Olimpia che con autorità si riesce ad imporre 83-77 al termine dei quaranta minuti. La Dolomiti Energia, seguita anche da“trentatre trentini” in curva, paga la disattenzione nei momenti clou della partita; Milano gioca con spirito di squadra trovando energie da tutti. Il bello adesso deve ancora venire.