LOADING

Type to search

Menetti: “Partita matura, felice per la Final Eight”

Share

“Abbiamo giocato una partita matura, una di quelle dove c'è più da perdere che da vincere, ma abbiamo avuto pazienza a parte le palle perse, aumentando nel corso della partita il gap. La costruzione di un gioco interno è fondamentale sia a livello europeo che a livello italiano, per questo quando Lavrinovic è in campo andiamo spesso da lui, così facendo evitiamo le difficoltà offensive che gli anni precedenti i cambi difensivi delle squadre avversarie riuscivano a crearci. Sono felicissimo di aver centrato la quarta Final Eight consecutiva, non sono risultati da dare per scontato. Per quanto rigurarda i nostri quintetti posso variarli come più preferisco, l'importante è la nostra solidità difensiva. Pechacek avrebbe bisogno di spazio, per un giocatore così giovane non è facile disputare 3-4 minuti e poi tornare a sedersi, quindi se trovo una situazione in cui può rimanere in campo più tempo lo utilizzo, sennò preferisco di no.”