LOADING

Type to search

Longhi dopo il rinnovo di Forray: “Credo che con Toto potremo continuare nella nostra scalata, facendo un passo alla volta, come nel nostro modo di essere”

Luigi Liguori 1 Agosto 2016
Share

“L'accordo triennale siglato con Forray è l'esempio concreto di come il progettoAquila Basket abbia un suo percorso ben preciso e delineato. Sono contentissimo che Toto abbia accettato la nostra proposta non solo perché stiamo parlando del nostro capitano, della nostra bandiera, ma anche perché si tratta di un esempio vero per tutti i giocatori che ogni anno vestono la maglia del nostro club. Il suo impegno, la sua dedizione, la sua grande passione per i colori bianconeri sono qualcosa che nessuno come Forray riesce a trasmettere ai propri compagni. Toto però non è solo questo: è anche e soprattutto un giocatore di notevole spessore tecnico, dimostratosi capace di crescere anno dopo anno assieme al club ai cui successi ha contribuito in maniera tanto determinante. Nello sport gli obiettivi non sono definibili una volta per tutte, ma sono in divenire, mutano nel corso del tempo. Credo che con Toto potremo continuare nella nostra scalata, facendo un passo alla volta, come nel nostro modo di essere”. 

Fonte: Ufficio Stampa Aquila Basket Trento

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1