LOADING

Type to search

L’Olimpia vince ma non convince contro Bologna

Share

Assago (Milano). EA7 vincente ma non bella quella vista al Forum di Assago contro la Obiettivo Lavoro Bologna. La squadra di coach Repesa al secondo impegno casalingo dopo lo stop inaspettato contro il Cedevita Zagabria, vince contro una Virtus Bologna a corrente alternata ed alla disperata ricerca di una vittoria per schiodarsi dal fondo della classifica. Parte subito forte la squadra di Giorgio Valli arrivando a toccare il 2-11 dopo neanche quattro minuti di gioco. Repesa schiera in mezzo al campo Cinciarini per dare una regia di qualità in termini di ritmo e gestione dei possessi, Macvan e Simon entrano in partita ed il primo quarto si chiude sul punteggio di 22-19. Nel secondo periodo l’Olimpia sulle ali di Simon ed Hummel tocca il massimo vantaggio sul 43-26, poi la Virtus inizia a muovere bene il pallone trovando punti dalla linea dei tre punti con Fontecchio e Mazzola e trova il 46-37 al termine di venti minuti che non hanno entusiasmato molto gli oltre 5.000 presenti nell’impianto di Assago. Nell’arco della stessa gara, l’Olimpia ha però il vizio di mostrare più facce, la peggiore però, è quella vista nel terzo quarto in cui nonostante gli sforzi porta Odom e Pittman più volte a canestro con liberi aggiuntivi che vanificano il lavoro di Simon e McLean e mantengono accesa una fiammella di speranza negli animi dei bolognesi che a fine terzo quarto sono sotto di 5 lunghezze: 62-57. Nei primi minuti dell’ultimo quarto, gli spettri dell’Eurolega si fanno sentire in un EA7 che come confermerà anche in sala stampa coach Repesa, non gioca all’altezza degli obiettivi che si prefissa. Simon segna dalla lunetta poi Gaddy ed Odom accorciano con un 6-0 che vale il 64-63. La Obiettivo Lavoro è però in debito di ossigeno e con pochi tiri dalla lunga a segno, e così la coppia Hummel-McLean ha vita facile nel segnare i canestri del 69-63. La gara prosegue ma è una rincorsa disperata contro il tempo e contro un’EA7 deve ancora lavorare per trovare gli equilibri migliori in vista della delicata gara di Eurolega contro il Limoges. Finale dal Forum 87-78.

Foto: Francescco Iasenza