LOADING

Type to search

L’Olimpia batte Torino e festeggia i suoi 80 anni

Share

Assago (Milano). Servono 45 minuti all'Olimpia Milano per domare la Manital Torino. In quello che sulla carta doveva essere un testa-coda dal risultato scontato, in un Forum d'Assago sold out per l'80esimo compleanno del club meneghino, la gara prende un verso strano e la Manital rischia di rovinare la festa all'Ea7. 

PRIMO QUARTO.

Ad aprire la partita ci pensa Esteban Batista con un 4-0 nell’area,  White risponde con una schiacciata dopo un tentativo a vuoto di Andrea Mancinelli. L’Olimpia  perde due volte palla in attacco, la seconda volta Torino ne approfitta con l’ex Mancinelli, ma è Simon che risponde nell’azione successiva con una tripla (7-4). La Manital però ha Goulding in mezzo al campo e riesce a beffare la difesa dell’Olimpia sottocanestro ed è 7-6 al ridosso del quinto minuto di gioco.

La gara prosegue con Mc Lean non sbaglia dalla lunetta, White fa voce grossa sotto canestro e racimola un 2+1 più un fallo antisportivo ai danni di Macvan (9-8), Milano prova a recuperare palla, ma White servito da un eccellente Dyson, riesce a bucare ancora con ragione la retina dei meneghini. L’Olimpia non si lascia intimorire e con Simon risponde da tre punti, l’ex Mancinelli, però, mette a segno un 4-0 (12-14) che costringe coach Repesa chiamare timeout. Lafayette risponde prontamente, Cinciarini si aggiunge al coro, ma è Dyson a rompere ancora gli equilibri della partita. In una serata di festa come questa non può mancare la figura di Alessandro Gentile che entra in mezzo al campo segnano subito due tiri liberi (19-16), Torino risponde con Ebi autore di un 4-0 (22-20), Milano con Sanders ed è battagli in mezzo al campo del Mediolanum Forum. Primo quarto agli atti sul 25-20.

SECONDO QUARTO.

Ad aprire il secondo quarto di gioco ci pensa il solito White, Milano risponde con un 1/2 dalla lunetta di Sanders, White accorcia ancora le distanze e l’Olimpia è avanti 26-24 dopo appena tre minuti dall’inizio del quarto. E’ ancora Sanders a mettere in difficoltà la difesa della Manital, Milano si schiera a zona ma è Dyson a sparare con ragione dai tre punti. La gara prosegue, Milano perde palla in attacco con Kruno Simon che, nell’azione successiva, commette fallo intenzionale ai danni di Kloof: 2/2 e gara di nuovo in parità

White segna il canestro del vantaggio torinese (30-32), Macvan riporta tutto in parità (32-32) , Giachetti risponde da due, Cinciarini in 1vs1 e la gara è quanto mai viva.  Repesa rimette in campo Gentile che segna in 1vs1 ma sbaglia il tiro libero supplementare; Torino si fa trovare pronta in difesa ma perde palla in attacco permettendo a Mc Lean un facile contropiede (38-36), Mancinelli non ci sta ed a 10” dal termine del quarto segna la tripla del 38-39. Repesa chiama time out ma l’Olimpia non capitalizza  e chiude il primo quarto sotto 38-39.

TERZO QUARTO.

Al rientro dagli spogliatoi dopo un intervallo più lungo del solito ci pensa Dyson (38-42), Milano risponde con Mc Lean (40-42), White inchioda il canestro del +4 (40-44) e la gara, nonostante gli abbondanti 30 minuti di intervallo, è ancora viva.

Mc Lean fa 2/2 dalla luenetta, Milano attacca ancora con Sanders che recupera palla e lascia libero Mc Lean inchiodare il canestro del -1 (43-44). Torino muove lo score con un 1/2 di White, ancora Mc Lean corregge l’errore a canestro, Ebi però segna a tabellone, Lafayette corregge ed è parità dopo cinque minuti di gioco. L’Olimpia ritrova la parità a quota 49 grazie ai tiri di Macvan, Mancinelli punisce dai tre punti (49-52), Eyenga allunga ancora ed il tabellone recita 51-54  a tre minuti dalla fine del quarto. Batista e Simon riportano la situazione in parità, Lafayette allunga con un 2/2 dalla lunetta (56-54), Mancinelli accorcia sul 56-55, Macvan risponde ed è 58-55 ad un minuto dalla fine del quarto. Terzo quarto agli atti 59-57.

QUARTO QUARTO.

L’ultimo e decisivo quarto si apre con un tiro di Eyenga a cui segue una bomba da tre punti di Lafayette; la Manital non si lascia intimorire e sempre con Eyenga ed Ebi piazza il parziale di 4-0 che vale il 62-63 ed il timeout meneghino. All’uscita dal time out Macvan e Simon accorciano con un 1/2 dalla lunetta ed un layup nell’area, Dyson risponde a tono insieme a White ed è 65-68. L’Olimpia fa fatica a muovere la palla in attacco Eyenga e Mancinelli firmano il 65-74 gettando l’EA7 nel panico. L’Olimpia si piega ma non si spezza e con grande concentrazione riesce a riportarsi in parità grazie ad un 2/2 dalla lunetta di Simon: 77-77. La Manital chiama time out, Mancinelli sbaglia dai tre punti, Sanders segna nell’area  (79-77) e Torino chiama ancora un time out. All’uscita Dyson trova libera la via del canestro, Repesa chiama sospensione ma Mc Lean non riesce a capitalizzare con 8” sul cronometro e la gara scivola all’overtime : 79-79

OVERTIME.

In una gara dove i nervi assumono un ruolo importante è subito Milano che mette la testa avanti con Lafayette e Sanders, DJ White commette il quarto fallo e Mc Lean può facilmente allungare fino all’87-81. Il tempo inizia ad essere nemico della Manital che deve anche privarsi di Dyson per cinque falli; White accorcia (87-85), Lafayette pesca un jolly con un 2+1 ma Eyenga firma l’89-88. L’Ea7 con 17” sul cronometro è con le spalle al muro, Simon però leva le castagne dal fuoco e regala la vittoria agli oltre 12.000 spettatori del Forum. Finale dal Forum 94-90.