LOADING

Type to search

L’Enel Brindisi ingaggia Robert Lawrence Carter jr.

Luigi Liguori 31 Luglio 2016
Share

L’Enel Basket Brindisi comunica di aver ingaggiato l’ala grande/pivot Robert Lawrence Carter Jr.

Nato a Thomasville in Georgia, il 4/4/1994, l’atleta di 206 cm e 114 kg proviene dal college di Maryland, dove nell’ultima stagione ha collezionato 37 presenze registrando 12.6 punti (tirando con il 63% da 2, il 36% da 3 e il 74% ai liberi), 6.9 rimbalzi, 1.9 assist e 1.2 stoppate di media a partita.

I primi passi mossi a Shiloh High School gli hanno permesso di partecipare ai trials USA Under18 nel 2012 e alla preparazione estiva delle FIBA Americas Under19 Championships nel 2013 con il team USA.
Nel 2012 affronta il salto in NCAA a Georgia Tech, partendo subito in starting five. Il primo anno sfiora la doppia cifra di punti a referto, chiudendo con la media 9.9 pt e 6.7 rimbalzi, mentre nella seconda stagione le sue statistiche migliorano fino a 11.4 punti e 8.4 rimbalzi di media. Le sue doti atipiche da “big man” con piedi veloci e mani raffinate, gli valgono la convocazione al ‘Nike Big Man Skill Academy’ in New Jersey nel 2014. Dopo un anno di pausa, dovuto alle regole di trasferimento NCAA, nella passata stagione con Maryland raggiunge le semifinali del ‘Big Ten Tournament’, venendo menzionato nell’ ‘All-Big Ten selection’ guidando inoltre il proprio college al traguardo delle ‘Sweet 16’ per la prima volta dal 2003.

Le qualità del giocatore hanno attratto diverse franchigie NBA come Washington e Chicago, con cui ha recentemente svolto vari workout. Dichiaratosi eleggibile per l’NBA Draft, ha respinto l’interessamento di Atlanta e Denver che volevano acquistare i suoi diritti per poi girarlo all’estero. In estate ha partecipato alla Summer League di Las Vegas con i Golden State Warriors, scendendo in campo per 5 partita e finendo a tabellino con 6.2 punti e 2.4 rimbalzi in 11 minuti di media a match.

Dotato di un’apertura alare di 222 cm, secondo gli ultimi dati del Draft Combine NBA, si distingue per le ottime capacità balistiche al tiro dalla media-lunga distanza e in 1 vs 1 fronte a canestro, sfruttando le notevoli abilità di ball handling potendosi costruire il tiro dal palleggio o concludere di prepotenza al ferro.

Le dichiarazioni di coach Sacchetti: “Carter è un giocatore che seguivamo da tempo, avendoci colpito per le ottime potenzialità e i buoni margini di crescita. Ha le caratteristiche giuste per adattarsi al nostro stile di gioco, non essendo un lungo statico e tradizionale bensì piuttosto moderno dalla doppia dimensione. E’ giovane ma pensiamo possa darci una mano sin da subito”.

Segui Robert Carter su Instagram: @robcarterjr4

Fonte: Ufficio Stampa – New Basket Brindisi

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1