LOADING

Type to search

La Sidigas Avellino batte Brindisi e torna a sorridere

Share

Avellino vince dopo un overtime contro l’Enel Brindisi. Avellino senza Green e Pini, Brindisi deve fare a meno di Reynolds e Scott mentre recupera Cournooh non al meglio della condizione fisica.

Sacripanti affida la regia ad Acker , con Veikalas nello spot di guardia. Nei primi minuti c’è grande equilibrio tra le due squadre, Avellino è subito costretta ad effettuare un cambio perché Cervi viene gravato di due falli. I biancoverdi però, grazie alla difesa trovano il massimo vantaggio con i canestri di Veikalas e Acker ed al 6’ è +5 (10-5). I due allenatori iniziano la girandola di cambi che giova ad Avellino trovando punti da Blums, mentre Brindisi segna solo con Banks. I lupi sono in bonus ma Brindisi non ne approfitta e il punteggio rimane invariato al 10’ conduce 19 – 13.

I lunghi irpini sono gravati di falli e Sacripanti decide di iniziare il secondo quarto con quattro piccoli. Brindisi soffre questa situazione e Nunnally con 5 punti di fila dà il massimo vantaggio ai biancoverdi al 12’ +11 (24-13). Bucchi decide di piazzarsi a zona e con Marzaioli pesca i punti del -10, Sacripanti chiama il timeout e parla con i suoi. La scelta paga, nonostante la poca fluidità offensiva, gli irpini riescono comunque a segnare con Veikalas che con 5 punti di fila porta la Sidigas al massimo vantaggio + 14 (40-26) al 18’, con l’allenatore brindisino costretto di nuovo a chiamare timeout. Al rientro l’ex Banks prova a trascinare i suoi e ci riesce, grazie sia ai suoi canestri che a quelli di Kadji. I due piazzano il break di 9 -0 che manda le squadre all’intervallo lungo sul punteggio di 40 – 35.

Avellino parte molle in difesa, l’Enel non ne approfitta e Avellino in attacco è precisa con Acker, Cervi e Veikalas ed al 25’ è +9 (49-40). Brindisi tenta di ritornare in partita, ma Veikalas negli ultimi secondi del quarto trova i punti del +6 al 30’ (57-51).

Nell’ultima frazione Avellino parte forte in difesa con i pugliesi che non riescono a trovare il canestro. Gagic commette due ingenuità, e protestando veemente sul suo quinto fallo l’arbitro gli accorda un tecnico. Leunen è preciso dalla lunetta ed Avellino scappa +13 al 33’ (64-51). Brindisi cerca di scuotersi trovando punti facili dalla lunetta, in difesa la sua zona crea non poche difficoltà all’attacco irpino. Al 38’ però i lupi sono ancora avanti di 8 punti (68-60). Kadji e Banks piazzano il break che riporta Brindisi al -1 (72-71) a 9’’ dal termine. Leunen vai in lunetta facendo 1/2 mentre Banks allo scadere non sbaglia e manda le squadre al supplementare.

Gli ultimi 5 minuti sono al cardiopalma con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Avellino in vantaggio di uno, Harris sbaglia il tiro del sorpasso con Buva che dalla lunetta fa 1/2. Banks potrebbe pareggiare con i liberi, li sbaglia entrambi e la Sidigas ritorna alla vittoria battendo Brindisi 83-81.

Fonte: Ufficio Stampa Scandone Avellino