LOADING

Type to search

Juve Caserta, Iavazzi dopo la firma di Sosa: “Giocatore che ho sempre ammirato”

Luigi Liguori 11 Agosto 2016
Share

« Sono particolarmente lieto – afferma Raffaele Iavazzi – della firma di Edgas Sosa, un giocatore che ho sempre ammirato e che può offrire un contributo notevole alle fortune del nostro club nella prossima stagione. Devo ringraziare Guastaferro, Nevola e lo staff tecnico per il prezioso lavoro che stanno svolgendo nell’allestimento del nuovo roster che, sono sicuro, potrà dare grosse soddisfazioni agli appassionati tifosi casertani».
«Siamo entusiasti – dichiara Alessandro Rauccio, procuratore legale della Fortune Investments & Consulting – della scelta fatta dal gm e dallo staff tecnico. Sosa rappresenterà un valore aggiunto per la nostra squadra, un giocatore capace di spirito di iniziativa tale da coinvolgere tutto il team, oltre che un innesto  quanto mai importante nella costruzione del roster per il prossimo campionato di Lega A».
Così il direttore sportivo, Antonello Nevola, presenta l’ultimo arrivato in maglia bianconera: «Sosa è un giocatore importante che dà solidità al nostro progetto di squadra. Ha già esperienza nel nostro campionato ed è un giocatore di personalità con una spiccata attitudine offensiva. È un play in grado di mettere in ritmo i compagni ma anche prendersi responsabilità in attacco».

Fonte: Ufficio Stampa Juve Caserta

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1