LOADING

Type to search

Il 29 febbraio a San Giuliano di Puglia la Nazionale U18 inaugura il Palazzetto costruito dopo il terremoto

Share

Da luogo simbolo di dolore a immagine di una rinascita, perché in grado di garantire una Casa idonea, una struttura accogliente in cui praticare gli sport preferiti, a bambini, ragazzi e a tutti gli sportivi dell’area. Lunedì 29 febbraio 2016 sarà inaugurato a San Giuliano di Puglia (CB) il nuovo Palazzetto dello Sport (ore 17.30), riedificato sulla struttura che tredici anni fa (tra il 31 ottobre e il 2 novembre 2002) segnò il drammatico addio ai bimbi morti sotto le macerie dalla loro scuola. Sarà la Nazionale italiana Under 18 guidata da Andrea Capobianco, molisano di Venafro, ad inaugurare ufficialmente l'impianto. A Campobasso per un raduno di tre giorni in vista del Torneo Internazionale ‘Albert Schweitzer’ di Mannheim, gli Azzurri disputeranno a San Giuliano un test in famiglia, in cui i 16 convocati saranno divisi in due squadre, in campo con la prima e la seconda maglia della Nazionale. L'incontro sarà arbitrato da una terna tutta molisana, composta dai “fischietti” di Serie A Enrico Sabetta e Luca Weidmann e da quello di Serie B Marco Guarino. Sugli spalti poi, ci saranno tantissimi bambini delle scuole dell’area interessata dal terremoto di tredici anni fa. Il palazzetto di Viale dei Colori della Vita svetta nel cuore del nuovo complesso scolastico intitolato agli ‘Angeli di San Giuliano’ ed è stato ristrutturato l’anno scorso. Può ospitare fino a 500 spettatori, 200 dei quali seduti. “E’ una struttura accogliente e polivalente – commenta il sindaco Luigi Barbieri – E’ stato utilizzato ma mai inaugurato ufficialmente. L’arrivo della Nazionale Under 18 ci inorgoglisce, sarà una grande giornata di festa per la nostra comunità e per tutti gli sportivi molisani”. “E' un ritorno a San Giuliano dopo la bellissima esperienza del 2010, quando organizzammo l'Angeli Basket Cup – ha detto il presidente del Comitato Regionale FIP Molise -. Andrea Capobianco fa sempre tantissimo per il suo territorio d'origine, e aver portato la Nazionale Under 18 per questa occasione ci riempie di entusiasmo. San Giuliano mostra ancora le cicatrici del terremoto, questo evento rappresenta un'opportunità per portare un sorriso alla popolazione, in un palazzetto che è il fiore all'occhiello dell'impiantistica sportiva molisana”.

Fonte: Fip.it